Snapchat, le azioni decollano: trimestrale coi fiocchi

Snapchat continua ad essere una delle realtà più floride del momento: i conti e la trimestrale dimostrano infatti come la società sia in salute, forte di un elevato grado di popolarità e forte soprattutto di quei “conti in ordine” che tanto piacciono agli investitori.

La diffusione degli ultimi dati aziendali ha quindi fatto crescere ulteriormente il valore delle sue azioni, che negli istanti immediatamente successivi hanno preso il volo e guadagnato oltre 20 punti percentuali (in questo preciso istante le azioni valgono poco più di 14$). Di conseguenza per la prima volta nella sua esperienza in Borsa, Snapchat ha rivisto al rialzo le previsioni di mercato.

Entrando un po’ più nel dettaglio scopriamo che il colosso del web ha innanzitutto aumentato i ricavi, che sono saliti da quota 165,68 milioni a 285,76 milioni (+72%) nel giro di un anno. Sul fronte dei ricavi gli analisti ci erano già andati giù positivi, ma i dati sono comunque riusciti a battere le loro previsioni visto e considerato che le stime si fermavano a ricavi per 254,8 milioni.

Questo miglioramento è tuttavia accompagnato da una perdita netta di 349,98 milioni, che inevitabilmente appesantisce il rosso di 169,95 milioni venuto fuori con l’ultima trimestrale 2016. Ma alla fine della fiera anche da questo punto di vista si può ricavare un esito positivo, poiché escludendo le voci non ricorrenti, la perdita residua risulta essere di 0,13$ per azione, che è inferiore alla perdita dello 0,15$ che avevano preventivato gli analisti.

Molto buono è anche il numero degli utenti giornalieri attivi sulla piattaforma, che sono saliti del 5% su base trimestrale portandosi a quota 187 milioni: si tratta della miglior performance registrata su base annua, seppure il dato sia ancora lontano da quello, per esempio, di Facebook e Instragram. A conti fatti si può comunque dire che il trimestrale di Snapchat, come ha riconosciuto anche l’analista Daniel Ives, “ha rappresentato un enorme passo in avanti per l’azienda”.