Legge di Bilancio: nuove assunzioni e aumenti di stipendio per scuola e università

115

In vista della Legge di Bilancio 2018, tante sono le misure riguardanti la scuola e l’università come il rinnovo del contratto per alcuni docenti, le assunzioni per 1.500 ricercatori e l’aumento di stipendio per i Dirigenti Scolastici. Andiamo a vedere nel dettaglio.

I fondi messi a disposizione per la scuola ammontano a 1 miliardo di euro, di cui 95 milioni saranno destinati a equiparare la retribuzione dei dirigenti scolastici alla base fissa di quelli statali, sbloccare le supplenze dei bidelli, assumere nuovo personale nello stesso Ministero dell’Istruzione e assumere altre 6 mila unità oltre i turnover. Per il rinnovo del contratto si parla di 85 euro al mese più il bonus di 80.

La ministra Valeria Fedeli è pronta ad accogliere anche le richieste dei presidi che chiedono un aumento in busta paga. Si parla di una spesa generale di 100 milioni di euro. Lo stipendio di un preside, oggi, ammonta a 2.800 euro netti al mese. Inoltre sarà indetto un nuovo bando di concorso per assumere altri presidi. I posti vacanti di dirigente scolastico vacanti diventeranno 2.425 in tre anni. Inoltre l’anno prossimo sarà indetto anche il bando per i dirigenti amministrativi: si contano 1.700 posti di lavoro.

Per i collaboratori scolastici sono previste 6 mila assunzioni e il ripristino delle supplenze brevi che erano state eliminate all’epoca del governo Monti. Per gli istituti superiori tecnici c’è in ballo un fondo da 14 milioni di euro.