Finanziamenti a fondo perduto, i dettagli

Hello Next 300x250

Tra gli strumenti a disposizione delle aziende, i prestiti agevolati rappresentano uno degli strumenti di maggiore efficiacia a sostegno delle realtà imprenditoriali disponibili per le aziende del nostro Paese. Le soluzioni di accesso al credito sono diversificate, offerte da singoli istituti oppure grazie a speciali fondi di gaanzia messi a disposizione a livello territoriale dagli Enti preposti. I prestiti alle aziende possono avere finalità quali il sostegno di imprese già esistenti o il supporto a nuove realtà in fasce di realizzazione, l’agevolazione in fasi di sviluppo o per l’acqusito di malteriali o mezzi. I prestiti a fondo perduto rappresentano uno degli strumenti a disposizione delle imprese.

Finanziamenti a fondo perduto, a chi sono rivolti

I Finanziamenti a Fondo Perduto sono una tipologia di prestito la cui erogazione è riservata, solitamente, alle nuove imprese, in particolare quelle avviate da giovani, dalle donne o da soggetti disoccupati, che godono di particolari agevolazioni. In genere viene definita a fondo perduto l’operazione finanziaria che prevede erogazione di capitale per il quale non viene chiesto alcun rimborso: lo stanziamento avviene parte di un Ente Governativo. I finanziamenti a fondo perduto possono essere stanziati sia da enti pubblici che società finanziarie pubbliche a favore di nuove imprese, ma dove previsto, anche di aziende già avviate: lo scopo è, nel primo caso, sostenere le spese di avviamento, mentre per le attività già avviate, fornire uno strumento finanziario agevolato per eventuali operazioni di consolidamento.

Prestiti a fondo perduto, le agevolazioni

Image Banner 300 x 250

Le aziende che accedono a finanziamenti a fondo perduto non restituiscono il capitale erogato, né eventuali interessi calcolati su di esso: a tutti gli effetti questa tipologia di prestito rappresenta una sorta di investimento che gli enti pubblici effettuano a sostegno del tessuto imprenditoriale del Paese. Tra le agevolazioni possono essere presi in considerazione, inoltre, i piani a tasso ridotto e gli incentivi in conto interesse.

Per richiedere un finanziamento a fondo perduto è necessario inoltrare la richiesta di iscrizione in apposite graduatorie, gestite attraverso un bando: per l’erogazione dei finanziamenti a fondo perduto, generalmente, è necessario allegare tutta la documentazione comprovante il rispetto dei requisiti richiesti per l’accesso alle graduatorie ed il relativo progetto specifico per il quale viene richiesto il prestito. La gestione e l’erogazione dei prestiti a fondo perduto viene gestita da enti pubblici o società finanziarie pubbliche. Alcuni tra gli enti pubblici autorizzati allo stanziamento di finanziamenti a fondo perduto possiamo indicare l’Unione Europea, lo Stato Italiano, le Regioni ed i Comuni, che in genere gestiscono a livello territoriali gli stanziamenti UE e decidono su formule agevolate destinate alle aziende locali.