Ethereum, nasce EtherZero: hard fork atteso per il 19 gennaio

421
ethereum

L’hard fork su Ethereum arriverà il 19 gennaio tra le ore 19:00 e le ore 21:00. La scissione dovrebbe preparare il terreno alla nascita di una nuova criptovaluta, vale a dire EtherZero, su cui si è concentrata inevitabilmente tutta l’attenzione mediatica possibile, sia da parte dei consueti osservatori, sia da parte di investitori e risparmiatori.

Il prezzo di Ethereum ha quindi aperto la settimana sull’onda del segno meno, uniformandosi comunque a una debolezza che riguarda un po’ tutto il comparto.

Ma esattamente come funzionerà questo attesissimo hard fork? L’hard fork su Ethereum, che ripetiamo essere atteso per il 19 gennaio, consentirà a EtherZero di nascere una volta per tutte. La scissione dovrebbe riuscire a stabilizzare il prezzo della criptovaluta nascente, che quanto meno nel breve termine dovrebbe avere un valore pari al 10% di quello fatto proprio dalla criptovaluta madre.

Il fork si consumerà nella prima serata del 19 gennaio, cioè quando dovrebbe essere raggiunto il blocco numero 4.936.270. E proprio come ci si poteva già aspettare, sembra proprio che EtherZero farà dei pagamenti immediati, della scalabilità della rete e del mantenimento dei nodi della blockchain a 2 megabyte i suoi tratti distintivi.

In particolare, sono almeno cinque le caratteristiche che renderanno riconoscibile il fork di Ethereum: assenza di commissioni sulle transazioni, sistema Masternode, pagamenti istantanei, sistema di governance autonomo, sistema di rete a due layer ad elevata scalabilità.

Secondo gli analisti, la nascita di una nuova criptovaluta interna al mondo Ethereum si ripercuoterà positivamente sull’Ether stesso, che dovrebbe beneficiarne con una pioggia di acquisti e quindi con un incremento della quotazione.