In Italia abbiamo spesso degli episodi di notevole importanza, legati ai terremoti, che hanno devastato intere zone, mietendo vittime e distruggendo interi edifici. È bene, dunque, proteggere la propria casa con una copertura assicurativa ad hoc.

La Garanzia Terremoto è accessoria alla polizza casa, ed è valida solo se le strutture portanti del tuo fabbricato sono costruite in muratura, acciaio o cemento armato e se eventuali danni derivanti da un terremoto precedente siano stati riparati integralmente (cosa che deve essere riconosciuta dall’Autorità competente e se attestata da idonea documentazione). Inoltre le scosse registrate nelle 72 ore successive vengono ricondotte ad un unico sinistro.

Cosa copre la Garanzia Terremoto della polizza casa

La Garanzia Terremoto copre un ampio ventaglio di spese, genericamente riconducibili alle immediate operazioni da compiere dopo l’evento sismico e quelle collegate all’eventuale ristrutturazione o ricostrozione dell’immobile. Nello specifico le spese che copre la Garanzia Terremoto sono quelle:

  • Necessarie per la ricostruzione, la sistemazione a nuovo o l’acquisto di un nuovo immobile in base all’entità dei danni subiti e causati dalla verifica del terremoto.
  • Per la demolizione, lo sgombero e il trasporto in discarica dei detriti, come quelle per la rimozione ed il ricollocamento del contenuto dell’abitazione (per esempio mobilia, elettrodomestici).
  • Sostenute per il trasferimento e/o il soggiorno in una struttura ricettiva per l’assicurato e i suoi familiari, a causa dell’inagibilità del fabbricato, (cosiddetto alloggio alternativo).
  • Per gli onorari di professionisti come ingegneri, architetti, consulenti e periti (ai fini della riprogettazione del fabbricato e la direzione dei lavori).
  • Per gli oneri di urbanizzazione dovuti al Comuni.
  • Quelle inerenti la perdita di pigioni, là dove la casa sia data in locazione.
  • Per il rifacimento dei documenti, attestati, titoli di studio, titoli di credito.
  • Per i danni eventualmente causati da furti o rapine, (atti di sciacallaggio).

Ovviamente alcune voci sopra elencate sono ricomprese a seconda della Compagnia che si intende scegliere.

LEGGI ANCHE >> Assicurazione perdita lavoro: come salvarsi da un profondo baratro

Quanto costa la Garanzia Terremoto?

I costi oscillano da 2,5 euro a 4 euro a metro quadrato in base all’ubicazione dell’immobile. C’è una vera e propria mappatura delle zone sismiche per quanto concerne il nostro territorio nazionale. Vi è però una buona notizia derivante dal recente Decreto Rilancio che ha stabilito che nel caso vengano svolti interventi contro il rischio sismico che beneficiano del Superbonus 110%, la cessione del relativo credito d’imposta ad una Compagnia assicurativa, con contestuale stipula di una polizza per eventi calamitosi, consente di portare in detrazione il premio pagato in misura pari al 90%. Con la legge di Bilancio del 2018 la detrazione del premio assicurativo era solo del 19%. Inoltre per eventi calamitosi tali contratti godono di un ulteriore vantaggio: non sono soggette alla tassazione del 22,25% del premio totale, prevista per la sottoscrizione della polizza assicurativa. Avremo quindi un doppio vantaggio fiscale.