Usiamo ogni giorno il social WhatsApp, ma ne conosciamo tutte le funzioni? Sicuramente non sappiamo di poter fare alcune cose.

Whatsapp

Continua ad essere una delle app più usate al mondo, con 1 miliardo e 600 milioni di utenti, virtualmente uniti in ben 180 Paesi in tutto il mondo. Questo, nonostante nell’ultimo periodo, WhatsApp abbia vissuto un vero e proprio esodo e non a causa della privacy, ma anche noi che la usiamo, ne conosciamo tutte le funzioni?

Oltre agli upgrade, alcuni sono da scaricare a parte per poterli usare prima di condividere determinati file su WhatsApp, ci sono vere e proprie funzioni già all’interno del social, che non abbiamo sicuramente mai usato perché nemmeno sapevamo di conoscere. Facciamo una prova.

Leggi anche>>> WhatsApp: sparisce la foto dal profilo? Stanno chiedendo soldi ai nostri contatti

Quali sono le funzioni di WhatsApp che non usiamo

Piccola parentesi, se avete già impugnato lo smartphone per capire se riuscireste subito ad usare queste funzionalità a noi sconosciute, potrebbero interessarvi gli sticker creati insieme all’Oms per la diffusione del vaccino. Ma andiamo a quello che volevamo sapere. Partiamo dalla WAMR, che dà diverse possibilità. Una è quella di trasformare in MP3 qualsiasi messaggio audio, poi consente di catturare e scaricare gli ‘stati’ temporanei di qualsiasi contatto presente in rubrica. Infine, consente di risalire ai contenuti cancellati, che siano immagini, audio o anche messaggi.

Poi c’è la Unseen, forse i più questa la conoscono, serve a nascondere la nostra attività sulla app. Con questa, non solo non appariremo online per chi entra in una conversazione con noi, ma potremo anche visualizzare i messaggi che ci arrivano, senza che il mittente sappia che lo abbiamo fatto. Con questa possibilità avremo tutto il tempo che vogliamo per rispondere.

Leggi anche>>> L’aspetto innocente inganna: questa “versione” di WhatsApp può essere fatale

Infine What’s Tracker. Anche questa è sviluppata dagli utenti e ci consente di sapere di più su un determinato contatto. Per ora, nessuna legge prevede che non possiamo ricevere addirittura notifiche su un determinato contatto e sulla sua attività e così potremo accedere ad informazioni come la sua ultima disconnessione o lo stato di online.