Negli ultimi tempi è cresciuto a dismisura il numero di truffe e tentativi di furti di identità legati alla nota app di messaggistica. Cosa dicono gli esperti.

Furto identità
Furto identità (Adobe)

Whatsapp non sarebbe più sicuro, questo l’allarme lanciato dagli utenti e dagli esperti che hanno visionato sistemi di sicurezza e modalità di protezione dei dati che la nota app di messaggistica istantanea che la piattaforma propone. Troppo semplice in alcuni casi rubare l’identità altrui, troppo semplice intrufolarsi tra le maglie del sistema che tiene in piedi la piattaforma di messaggistica. Troppo semplice, insomma, per i pirati informatici.

Milioni di utenti che ogni giorno utilizzano l’applicazione, notano ed hanno notato in passato come questa, rispetto a piattaforme rivali, concorrenti insomma, pecchi in quanto a sicurezza. Se pensiamo soltanto alle modalità di primo accesso, con il codice inviato dal sistema che può tranquillamente essere deviato altrove attraverso manovre da pirati informatici, e alle truffe che di continuo girano sulla stessa piattaforma che minacciano la stessa sicurezza.

LEGGI ANCHE >>> Rimborsi covid: la truffa da 100 milioni di euro

Il nostro account Whatsapp è in pericolo: in molti cambiano app

Non sono pochi gli utenti che cambiano app proprio per la scarsa sicurezza che Whatsapp ha spesso mostrato in alcune sue dinamiche di sistema. Spesso, troppo spesso entrare in contatto con utenti e rubare loro le identità è impresa troppo semplice per un esperto di pirateria informatica. Rubare una identità vuol dire entrare in possesso di dati sensibili e di informazioni che potrebbero in ogni modo danneggiare l’utente, vittima del furto.

Facebook, proprietaria di Whatsapp tiene a smentire categoricamente falle nel sistema, provando anche a sminuire i numerosissimi casi di furti d’identità di cui i suoi stessi utenti sono rimasti vittima. Una situazione, per certi versi, paradossali..

LEGGI ANCHE >>> Gratis sì ma anche no: ecco come WhatsApp porta a casa il pane

La verità è che i furti di identità sono in aumento. La verità è che l’app spesso non garantisce la protezione dei suoi utenti, la verità è che altre app, invece fanno in modo ce sicurezza e protezione degli account dei propri utenti sia uno dei punti chiave della loro offerta.