L’ennesima truffa che attacca l’applicazione più usata al mondo. Che cosa hanno escogitato i criminali e come difendersi.

Whatsapp
Foto: Web

E’ l’applicazione più usata nel mondo e i truffatori ci si buttano a capofitto. Sono innumerevoli i tentativi di rubarci dati e soldi, l’ultima del codice a 6 cifre, è tornata a bussare gli utenti durante le festività natalizie. WhatsApp torna ad essere bersaglio dei criminali online. L’applicazione usa tutti gli accorgimenti possibili per proteggere i propri iscritti, ma qualche volta un particolare può sfuggire.

Speriamo di no. WhatsApp è una delle piattaforme più utilizzate ma anche più prese di mira dalle truffe, proprio come è accaduto ultimamente: i criminali si intrufolano tra i milioni di utenti che si scrivono e chiamano soprattutto durante le feste. Le testimonianze da parte degli utilizzatori sono state moltissime e lasciano pensare ad un nuovo scenario inquietante.

LEGGI ANCHE >>> Scappatella su Whatsapp? Basta un semplice trucco per essere beccati

WhatsApp: ti sparisce la foto dal profilo? Cosa stanno facendo ai tuoi contatti

Molte persone negli ultimi giorni avrebbero avuto a che fare con una nuova forma di truffa. Agisce rubando prima di tutto l’immagine del profilo, poi tenta letteralmente di rubare i soldi ai contatti amici. In sostanza, i malviventi usano la nostra foto del profilo per creare un account fake che poi andrà a chiedere in tutti i modi possibili, soldi da versare sulla postepay.

I truffatori contattano infatti i numeri della rubrica della persona derubata, usando un metodo di cui ancora non si conosce la natura. Quindi, la prima cosa da fare se e quando ci sparice la foto dal profilo, è contattare immediatamente la Polizia Postale.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp hackerato, poche mosse per spezzare le catene

Purtroppo non è l’unica truffa che coinvolge il social più usato al mondo. Su WhatsApp si riversano hacker truffatori ed escogitano i modi più disparati per riuscire a truffare il maggior numero di utenti: dai falsi buoni dei supermercati, al codice a 6 cifre, fino agli auguri di Natale. Il consiglio è quello di stare sempre attenti e di non aprire mai link di dubbia provenienza.