Reddito di cittadinanza, in attesa dei soldi di novembre e dicembre. Quando sono previste le date del pagamento della misura.

reddito di cittadinanza soldi novembre e dicembre
Adobe Stock

A pochi giorni dall’inizio dell’ultimo mese dell’anno, tanti cittadini si interrogano sulle date in cui riceveranno il Reddito di Cittadinanza. La misura, attiva dal 2019, è pronta a cambiare aspetto con il 2022 ma, per ora, tutto procede come al solito e i percettori attendono il pagamento di novembre e dicembre. L’INPS si occuperà di dare le disposizioni a Poste Italiane e, poi, l’azienda italiana procederà con le ricariche della carta predisposta. Ultime due mensilità, dunque, prima delle modifiche che riguarderanno anche l’importo data l’introduzione dell’Assegno Unico Universale a sostituzione di quello Temporaneo.

Quando arriveranno i soldi del Reddito di Cittadinanza

Il calendario dei pagamenti della misura non è sempre stato rispettato. Rispetto alle date segnalate nel decreto si è assistito a ritardi o anticipi e i percettori dell’agevolazione si chiedono cosa dovranno aspettarsi per le ultime due ricariche dell’anno. I dubbi riguardano maggiormente il mese di dicembre dato che, essendoci le festività natalizie, è possibile che i soldi vengano erogati prima del previsto.

Partiamo, però, dalla prima ricarica attesa, quella del mese di novembre. Alcuni cittadini hanno già ricevuto i soldi. I percettori interessati sono stati coloro che hanno ricevuto il Reddito di cittadinanza per la prima volta avendone fatto domanda entro il 31 ottobre 2021 e i soggetti che, passati i 18 mesi dalla data della prima richiesta, hanno proceduto con il rinnovo della misura ad ottobre. Tutti gli altri inizieranno a ricevere la ricarica entro la settimana in corso.

Leggi anche >>> Reddito di cittadinanza, anno nuovo vita nuova? Cosa riserverà il 2022 ai percettori

La possibile data della ricarica di dicembre

Entro il fine settimana – al massimo il 27 novembre – i percettori dell’RdC riceveranno la ricarica del mese di dicembre. Naturalmente, l’erogazione dei soldi del Reddito di cittadinanza arriverà solamente se l’INPS accerterà la soddisfazione dei requisiti da parte del richiedente dando, così, via libera al pagamento.

Arriviamo, così, alla seconda ricarica attesa, quella di dicembre. Si tratta di un mese particolare, caratterizzato dalle festività natalizie, e per questo è possibile che il pagamento del 27 dicembre venga anticipato di qualche giorno. La decisione finale spetta all’INPS ma è ipotesi plausibile pensare che nel caso risultasse possibile l’ente procederebbe con i pagamenti prima di Natale in modo tale da aiutare le famiglie ad affrontare le spese del periodo di festa.