Trenitalia ha deciso di testare i treni covid free. Qualora dovesse andar bene potrebbero essere varate delle corse per le località turistiche

Treni covid free
Fonte Instagram – @frecciarossaofficial

L’Italia prova a ripartire o quanto meno ci prova. Il settore dei trasporti è uno di quelli che ha risentito maggiormente della crisi, visto che la mobilità per forza di cose è drasticamente calata.

Con l’auspicio che la situazione possa migliorare dopo queste ultime settimane in cui quasi tutto il paese è stato in zona rossa, Trenitalia sta già guardando oltre per garantire ai passeggeri la possibilità di poter viaggiare in assoluta sicurezza.

LEGGI ANCHE >>> Covid e mobilità, Trenitalia ed Italo riducono le corse alta velocità

Treni covid free, le tratte in programma e le disposizioni di sicurezza attuate

Per effetto di ciò a breve partirà la prima tratta sperimentale covid free. Collegherà Roma e Milano le due città più grandi del Bel Paese. Partirà la mattina dalla Capitale e la sera farà il percorso inverso. Non sono previste fermate intermedie durante il tragitto. La prima corsa è prevista dopo le blindatissime festività pasquali.

Potranno salire a bordo dello speciale treno solo coloro che dispongono di un certificato di negatività al tampone effettuato nelle 48 ore antecedenti al viaggio. In alternativa si potrà effettuare il test negli appositi punti creati ad hoc dalla Croce Rossa Italiana nelle stazioni di Roma Termini e Milano Centrale.

Naturalmente lo stesso trattamento è riservato anche a macchinisti e personale di bordo. L’obiettivo appunto è quello di far viaggiare sul treno persone completamente negative al patogeno.

LEGGI ANCHE >>> Biglietti d’oro, Trenitalia e Italo nel mirino dell’Antitrust

In caso di positività niente paura. Si avrà diritto al rimborso per intero, anche nel caso il biglietto sia stato comprato con tariffe agevolate. Altro aspetto importante e indicativo di quanto la sicurezza sia alla base di questa innovativa idea, è che la capienza prevista è del 50%. Quindi, niente assembramenti e incontri ravvicinati. In treno si godrà di ampi spazi e non si potrà stare seduti al fianco di estranei.

Se i risultati dovessero dare gli effetti sperati, con l’avvento della stagione estiva, l’azienda vorrebbe estendere questa nuova modalità di viaggio alle località turistiche. In questo modo gli italiani potrebbero andare in vacanza con uno stato d’animo decisamente più sereno.