Claudio Villa, il suo patrimonio: chi ha goduto dell’eredità?

Artista senza tempo, che fine ha fatto l’eredità del Reuccio della canzone, Claudio Villa? Ecco le informazioni disponibili.

Tra gli artisti più amati, vincitore di ben quattro edizioni del Festival di Sanremo, sono in molti a chiedersi che fine abbia fatto l’eredità di Claudio Villa. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Claudio Villa eredità
ContocorrenteOnline

Classe 1926, Claudio Villa, all’anagrafe Claudio Pica, è stato un dei maggiori interpreti della musica italiana. Artista senza tempo, con i suoi brani è riuscito a segnare un’epoca e ancora oggi sono in molti a ricordarlo con affetto. Fonte di ispirazione per molti artisti, ha vinto per ben quattro volte il Festival di Sanremo.

Un’eredità artistica immensa, quella lasciata da Claudio Villa, con molti che si chiedono che fine abbia fatto anche la sua eredità economica. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le informazioni in merito.

Claudio Villa, il suo patrimonio: chi ha goduto dell’eredità? Ecco le informazioni disponibili

Scomparso il 7 febbraio 1987, Claudio Villa vanta assieme a Domenico Modugno il primato di vittorie al Festival di Sanremo, ovvero quattro. Artista senza tempo, sono in molti a chiedersi che fine abbia fatto l’eredità del Reuccio della canzone. Ebbene, come sovente accade in questi casi, non sono disponibili informazioni certe in merito.

Le ultime notizie risalgono a qualche anno fa, per via di alcune dichiarazioni rilasciate dall’ultima moglie, Patrizia Baldi, nel corso di un’intervista rilasciata a Diva e Donna nel 2007. Per l’occasione aveva dichiarato: “Claudio sentiva che sarebbe morto giovane, così ha soddisfatto ogni suo desiderio. In più, le persone che gestivano i suoi affari lo hanno derubato. Quando Claudio è scomparso, non ha lasciato eredità, era pieno di debiti“.

Stando a queste dichiarazioni, quindi, sembra che non ci sia stata alcuna eredità a favore della moglie e dei figli del compianto artista. A tal proposito si ricordano anche le parole di Manuela Villa. La cantante, intervenuta qualche tempo a Pomeriggio 5, aveva dichiarato:  “Io volevo solo conoscere e vivere mio padre. Ma quando tutto si sistemò purtroppo non c’era più: era morto nel 1987. Io non ho mai preso una lira di eredità, volevo solo il cognome di mio padre”.

Impostazioni privacy