Banconote, la vecchia 1000 lire è un tesoro: correte a cercare nei cassetti

Una banconota che ha letteralmente fatto la storia del nostro paese. Un pezzo assolutamente unico per numerosi motivi.

Nel momento in cui un esemplare di banconota o moneta è associato in maniera automatico ad un paese alla sua storia, allora possiamo dire che quello specifico esemplare è entrato di diritto nell’immaginario pubblico, collettivo di quella specifica nazione. Qualcosa di profondamente sentito, qualcosa di spontaneo. Esemplari che costituiscono la memoria stessa di un popolo.

Cambio lire euro
Foto © AdobeStock

Tra i tanti esemplari della vecchia lira che hanno fatto, cosi come anticipato la storia del nostro paese possiamo trovare senza alcun dubbio, per l’appunto, la vecchia 1000 lire. Numerose le versioni che negli anni hanno incarnato l’immagine della cara vecchia 1000 lire. Parliamo di un esemplare entrato con pieno diritto nell’immaginario collettivo italiano. Di lei parlano canzoni, scene cinematografiche, tv e tanto altro ancora. Un “pezzo” assolutamente unico che spesso evoca esclusivamente buon sensazioni.

Ci troviamo di fronte, in alcuni casi, poi, a dover decidere quale esemplare della vecchia 1000 lire sia di fatto quello ricordato nel migliore dei modi dagli italiani. La scelta non è certo facile. Il discorso che lega una serie di riflessioni in merito riguarda infatti le varie epoche storiche. Chiaramente in una fase di profondo disagio, come ad esempio il dopoguerra, l’approccio degli italiani ad uno specifico taglio di banconota può essere diverso rispetto a quello che può aversi in altro momento storico.

In questo senso è giusto considerare un esemplare specifico di 1000 lire particolarmente amato dai cittadini italiani, anche se storicamente piuttosto deciso. Se parliamo di vecchia lira, insomma, non si può non parlare di Italia, un connubio perfetto, cementificato dalla presenza, della stessa moneta, nel corso di tre diversi secoli nel nostro paese. La 1000 lire in questione, quella di cui ultimamente, tra i collezionisti si fa un gran parlare nasce nel 1990.

Banconote, la vecchia 1000 lire è un tesoro: ecco quanto può valere questo storico esemplare

Maria Montessori 1000 lire
Adobe

Nel caso specifico, quindi, parliamo di una banconota rimasta in circolazione nel nostro paese per poco più di 10 anni. Niente, insomma, in confronto alla gloriosa storia della vecchia lira. Prendendo il posto del vecchio esemplare con la raffigurazione altrettanto storica di Marco Polo, questa banconota è stata stampata in quantità assolutamente numerose fino al 1998. Protagonista assoluta di questo particolare esemplari è Maria Montessori, educatrice, pedagogista, tra i personaggi storici italiani più stimati ed emulati al mondo, vero e proprio punto di riferimento nel campo dell’educazione e della formazione.

Sul retro della stessa banconota, inoltre, spicca un ritratto di Armando Spadini, del 1924, “Bambini allo studio”. Immagine più che mai opportuna considerato il personaggio storico, vera e propria rivoluzionaria per quel che riguarda l’insegnamento ai bambini con il suo metodo, al quale, di fatto, lo stesso esemplare è dedicato. Nel caso specifico di questo particolare esemplare, definito abbastanza comune da esperti del settore collezionistico, a valere non poco possono essere “pezzi” appartenenti a specifiche serie.

Per capire, dunque, se un esemplare ritrovato in casa nostra, magari in un vecchio abito, un cassetto, un porta oggetti qualsiasi sia o meno di valore non possiamo fare altro che considerare in questo caso la natura del numero di serie. Gli esemplari, dunque, che possono considerarsi di valore, di fatto possono trovarsi tra i seguenti:

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
  • Prima lettera del seriale è X – nel dettaglio XA – XB – XC – XD – in ottime condizioni la banconota potrebbe valere sino a 220 euro. Nel caso in cui le stesse condizioni non siano considerate soddisfacenti il prezzo della banconota potrebbe scendere fino a 90 euro.
  • Numero di serie con doppia A all’inizio e fine del seriale. Il valore di questo particolare esemplare può arrivare a toccare quota 100 euro sempre in presenza di perfette condizioni di conservazione.

Una banconota che ha insomma scandito la storia del nostro paese. Esemplare, che oggi torna, più ambita che mai per far sognare ancora una volta milioni e milioni di collezionisti in tutto il mondo.