Risparmiare elettricità con una bottiglia d’acqua: non è fantasia, provateci

Un momento indubbiamente difficile e la necessità per le famiglie e non solo per loro di fare di necessità virtù.

L’estate che si avvicina di prospetta molto più calda di ciò che si posa immaginare. Non si parla di temperatura certo ma della situazione che ad oggi attanaglia le menti della maggior parte delle famiglie italiane. La crisi, le difficoltà nell’arrivare a fine mese e quella consapevolezza che al momento non si trovino alternative al risparmio se non attraverso trucchi ed operazioni inattese.

Risparmio 1.000 euro
Foto © AdobeStock

Quello che in questo momento storico, falcidiato da eventi che non possono di certo essere considerati positivi, caratterista la gran parte dei cittadini è la ricerca del risparmio, la capacità di ingegnarsi per riuscire in qualche modo a spendere il meno possibile per quelle che sono generalmente le necessità familiari e non. Gli aumenti generalizzati di utenze, prodotti alimentari e quant’altro non aiutano di certo i nostri nell’impresa di arrivare agevolmente a fine mese.

Con l’arrivo dell’estate molti immaginano già i conti da pagare a fine mese con l’utenza per l’energia elettrica, considerato l’uso che di certo si andrà a fare del climatizzatore, ormai compagno inseparabile di ogni italiano. L’elettrodomestico come sappiamo è ormai in ogni casa e chiaramente i suoi consumi se non affatto moderati nel tempo di fanno sentire. Come fare per risparmiare sul climatizzatore ma anche ad esempio sulla corrente utilizzata in quantità industriali per il frigorifero? Semplice, utilizzando una bottiglia d’acqua.

Le vie del risparmio sono infinite: la bottiglia d’acqua porterà davvero alla convenienza?

Il trucco della bottiglia d’acqua che da qualche tempo gira sul web e non solo è di semplice applicazione e secondo molti porta a vantaggi sperati. Il trucco insomma consiste nell’avere una bottiglia d’acqua dal contenuto di circa 1 litro riempita per tre quarti. Il passo successivo è quello di mettere la bottiglia nel freezer per consentirgli in pratica di congelare. Successivamente poi occorre posizionare la bottiglia congelata all’interno del frigorifero sul lato opposto a quello del termostato.

L’operazione stando a quanto sperimentato insomma porterebbe al raggiungimento di una temperatura stabile all’interno del frigorifero stesso. Una volta esaurito l’apporto della bottiglia congelata basterà ripetere l’operazione più e più volte. Questo porterà a consistenti risparmi d’energia e di conseguenza di risparmio sulla bolletta sia in estate che in inverno. Una delle operazioni che inoltre contribuiscono ad aumentare i consumi del frigorifero è quella di aprire e chiudere in continuazione lo stesso elettrodomestico.

Di conseguenza tenere a bada questa abitudine non di certo costruttiva e conveniente potrebbe per l’appunto portare ad un discreto vantaggio di natura economica. Avere le idee chiare insomma riguardo l’utilizzo di uno degli elettrodomestici tra i più complessi da gestire, proprio per gli altissimi consumi che possono in qualche modo condizionarne l’attività quotidiana può dunque portare a discreti vantaggi in ogni periodo dell’anno. Utilizzare tale elettrodomestico, per l’appunto, nel giusto modo non farà altro che portare ad enormi vantaggi sotto molti punti di vista. Risparmiare è possibile quindi, anche attraverso trucchi bizzarri come quello della bottiglia. La convenienza, spesso, ha bisogno di fantasia, tanta fantasia.