Inps, dal reddito di cittadinanza alle pensioni, occhio ai pagamenti di maggio: le date da segnare

A partire dal reddito di cittadinanza fino ad arrivare alle pensioni, occhio ai pagamenti di maggio 2022. Ecco le date da segnare sul calendario.

Anche nel corso del quinto mese dell’anno saranno molte le persone che potranno beneficiare di diversi pagamenti da parte dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

pagamenti maggio 2022
Foto © AdobeStock

Sono ormai più di due anni che ci ritroviamo a dover fare i conti con un contesto particolarmente difficile a causa di tutta una serie di eventi che continuano ad avere un impatto negativo sulle nostre esistenze, sia per quanto concerne l’aspetto economico che delle relazioni sociali. Sempre più famiglie si ritrovano a dover fare i conti con delle minori entrate. A rivestire un ruolo particolarmente importante in tale ambito, pertanto, sono il lavoro e la pensione.

Quest’ultimi, infatti, ci permettono di attingere a quella fonte di soldi necessaria per fronteggiare le varie spese. Ma non solo, in determinati casi giungono in aiuto anche alcuni trattamenti economici messi a disposizione dal governo ed erogati dall’Inps. Diversi, in effetti, saranno i pagamenti che verranno effettuati dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale nel corso del mese di maggio. Entriamo quindi nei dettagli per vedere di quali si tratta e le date da segnare sul calendario.

Inps, occhio ai pagamenti di maggio delle pensioni: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già visto che per molti la ricarica del reddito di cittadinanza di aprile potrebbe essere stata l’ultima. Proprio soffermandosi su tale sussidio e sugli altri trattamenti economici erogati dall’Inps, sono in molti a chiedersi quando verranno effettuati i relativi pagamenti nel corso del mese di maggio 2022.

Soffermandosi sulle pensioni, ad esempio, ricordiamo che lo scorso 31 marzo 2022 è terminato ufficialmente lo stato di emergenza Covid. Proprio per questo motivo, a partire da aprile i pagamenti dei trattamenti pensionistici non vengono più effettuati in anticipo, a partire dagli ultimi giorni del mese precedente. Entrando nei dettagli, pertanto, i pagamenti delle pensioni di maggio avranno luogo dal giorno 2 del quinto mese dell’anno.

Questo in quanto il trattamento viene sempre erogato nel primo giorno bancabile e il 1° maggio quest’anno cade di domenica. Coloro che si fanno accreditare la pensione direttamente sul conto corrente, quindi, potranno beneficiare del relativo pagamento già a partire dal primo giorno bancabile del quinto mese dell’anno in corso, ovvero, come già detto, lunedì 2 maggio.

Coloro che si recano a prelevare presso lo sportello di Poste Italiane, invece, dovranno seguire un calendario che permette di scaglionare gli ingressi in base all’iniziale del cognome a partire da lunedì 2 maggio fino ad arrivare a sabato 7 maggio.

Inps, dal reddito di cittadinanza all’assegno unico: il calendario di maggio 2022

Entrando nei dettagli, inoltre, il calendario previsto e le date da dover ricordare per quanto riguarda gli altri trattamenti economici erogati dall’Inps sono le seguenti:

  • Naspi. Misura introdotta al fine di offrire un sostegno economico a coloro che hanno perso il posto di lavoro indipendentemente dalla propria volontà, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale eroga mensilmente la Naspi a tutti i soggetti aventi diritto. Non è possibile stabilire una data a priori, in quanti non tutti i percettori di Naspi ottengono il pagamento lo stesso giorno. Per quanto riguarda il mese di maggio, comunque, le erogazioni dovrebbero iniziare il giorno 10 e si dovrebbero concludere attorno il giorno 20 di maggio.
  • Pensione o Reddito di cittadinanza. Per quanto concerne i pagamenti di tali sussidi, interesserà sapere che per i nuovi beneficiari partono verso il 15 del mese. Coloro che già lo percepivano, invece, attendono generalmente il giorno 27 del mese.
  • Assegno unico e universale per figli a carico. Anche in questo caso non è possibile stabilire una data a priori, in quanto i pagamenti possono essere erogati in giorni diversi da un soggetto all’altro. Per quanto riguarda il mese di maggio, le date di pagamento su conto corrente sono previste entro la metà del quinto mese dell’anno.

A partire dalle pensioni fino ad arrivare all’assegno unico e universale per figli a carico, quindi, sono davvero tanti i pagamenti erogati dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale nel corso del mese di maggio 2022. Non resta quindi che segnare le date poc’anzi citate sul calendario, in modo tale da accettarsi che non vi siano ritardi.

In caso di dubbio, inoltre, è possibile accedere, attraverso le credenziali Spid, Cie o Cns alla propria area personale sul sito dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale in modo tale da verificare quando avranno luogo i vari pagamenti.