Quanto costa guardare la televisione: i consumi inaspettati!

Guardare la televisione, un’azione quotidiana e comune, ma quanto costa in termini di consumi? La risposta sorprenderà!

Un uso costante ed eccessivo della televisione comporta consumi notevoli. Vediamo quanto ci costa e come risparmiare.

guardare la televisione
Adobe Stock

Ormai è chiaro, l’obiettivo delle famiglie è il risparmio. Si cerca la convenienza quando si va a fare la spesa, quando si deve fare il pieno alla macchina e si tenta di mantenere bassi i consumi in casa per arginare i rincari su luce e gas. Gli accorgimenti da prendere sono numerosi e riguardano principalmente l’uso degli elettrodomestici. E’ risaputo che lavatrice, forno e lavastoviglie consumano parecchio e l’attenzione da prestare deve essere alta per limitare la spesa. Accendere a determinati orari, a pieno carico, procedere con una manutenzione frequente sono alcune delle indicazioni più note. Spesso, però, si dimentica di un altro apparecchio che incide sui consumi, la televisione.

Guardare la televisione, quanto ci costa

Tante persone amano guardare la televisione. Vedere un bel film, un programma divertente oppure la serie tv che appassiona da anni, non c’è niente di più rilassante che sdraiarsi sul divano e abbandonare pensieri e preoccupazioni per distrarsi qualche ora. In alcuni casi, poi, la tv è un’amica fedele che fa compagnia nelle lunghe giornate. Pensiamo alle persone sole anziane che sono sempre in casa, ad esempio, oppure a chi ha il Covid e deve rimanere in quarantena per sette, dieci o più giorni. La televisione è necessaria ma attenzione ai consumi!

Se l’apparecchio rimane accesso per ore e ore può incidere notevolmente sulla bolletta della luce. Naturalmente, una variabile fondamentale nel calcolo dei consumi è la classe energetica della tv. Più è alta, minore sarà il consumo dell’energia elettrica e guardare la televisione non risulterebbe essere un problema. I consumi annuali sono indicati sull’etichetta del televisore ed è bene prestarci attenzione al momento dell’acquisto. Un esempio, la tv a Led di classe A da 32″ consuma 0,065 kWh. L’accensione di quattro ore comporta un consumo di 8 kWh per un totale all’anno di 94 kWh. Occorre aggiungere, poi, i consumi della luce di stand-by che può costare 19 euro in bolletta.

Come risparmiare sui consumi della TV?

Un risparmio è necessario soprattutto se si moltiplicano i consumi di un televisore per il numero di apparecchi utilizzati in casa. Ebbene, ci sono delle direttive da seguire per poter ridurre i consumi in bolletta. Innanzitutto occorre optare per televisori di classi energetiche alte. Non bisogna lasciare, poi, la luce di stand by accesa quando non si sta guardando la Tv; è consigliabile impostare la modalità ECO in modo tale da far adattare la luminosità dello schermo alla proveniente dall’esterno ed è opportuno impostare lo spegnimento automatico per non dimenticare l’apparecchio acceso per tante ore di seguito.