Vediamo chi ha diritto all’assegno da 335 euro inviando una semplice autocertificazione. Tutto quel che c’è da sapere su questa tematica 

Assegno da 335 euro
Fonte Adobe Stock

Garantire i giusti diritti ai lavoratori è il compito di qualsiasi Governo. Al contrario di quanto si possa pensare questo trattamento deve essere garantito anche a coloro che passano la maggior parte della loro vita tra le mura domestiche, come ad esempio casalinghe e casalinghi.

Anche queste persone sono esposte a dei rischi visto che hanno a che fare con elettrodomestici, utensili e quant’altro che possono essere causa di infortuni anche gravi. Per effetto di ciò l’Inail ha ideato una polizza assicurativa per queste categorie, anche in assenza di contributi Inps. 

Isee, occhio alla giacenza media: come non perdere assegno unico e bonus

Assegno da 335 euro: ecco chi può richiederlo con un’autocertificazione

A ciò bisogna aggiungere la possibilità di ottenere un assegno da 335 euro inviando una semplice autocertificazione. Possono farlo oltre che alle casalinghe anche gli studenti e i pensionati. 

Attraverso questo documento non si fa altro che specificare i propri redditi. Entro una determinata soglia l’Inail corrisponde l’assegno con l’importo sopracitato anche senza pagare il premio assicurativo. Ad ogni anche se in questi casi non sono previsti dei costi (nel caso non sono insormontabili) l’assicurazione va comunque sottoscritta. 

Nello specifico il progetto prevede un’assicurazione sugli incidenti domestici previo corrispettivo di 24 euro all’anno. Una tutela che ha origini profonde, che affonda le proprie radici nel 1999 per poi essere rivista ampiamente e definitivamente nel 2019.

Rientrano tra i beneficiari anche coloro che hanno inabilità attestata superiore al 16% in seguito ad un incidente domestico. La quota assicurativa però non riguarda tutti. Infatti per i redditi inferiori ad una certa soglia l’assicurazione è stipulabile gratuitamente. 

Tiroide, assegno fino a 525 euro per alcuni disturbi: quando l’INPS eroga l’accredito

Nello specifico il lordo annuo deve essere inferiore a 4.648,11 euro. In caso di nucleo familiare il reddito complessivo non deve andare oltre i 9.296,22 euro. Per coloro che rientrano in queste cifre, basta sottoscrivere un’autocertificazione in cui si dichiara il proprio reddito. Qualora si riporti un infortunio si ricevere gratuitamente l’assegno previsto a titolo di rendita.