Il Governo sta pensando ad un nuovo tipo di bonus, per quanto riguarda una variante di lavoro in particolare, vediamo quale

Bonus
adobe

Il Governo continua a lavorare alle misure di prevenzione per i propri cittadini, in fase di piena pandemia, Coronavirus. Infatti, se da un lato c’è ottimismo, con i primi vaccini che presto scenderanno anche sul territorio del nostro Paese, dall’altro c’è la consapevolezza che alcuni settori sono stati letteralmente piegati dall’ultimo anno.

Ed è per questo che non si è ancora smesso di cercare gli aiuti da dare ai lavoratori, e quindi studiare quali somme ed a chi andranno a spettare. C’è un tipo di lavoro in particolare, per cui gli uomini al Governo stanno pensando di stanziare un nuovo bonus.

Leggi anche >>> Bonus cashback fino a 1.800 euro, come ottenere il massimo importo

Leggi anche >>> Cashback: per le spese mediche il rimborso sale al 29%

Nuovo bonus lavoro: a chi spetta e che caratteristiche presentare

Il ministro per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, annuncia che il nuovo decreto è stato già firmato da lui stesso. Secondo questo documento, ben 5 milioni di euro saranno messi a disposizione per uno speciale ristoro: è pensato per quelle imprese che gestiscono bus turistici panoramici per le visite alle città d’arte. Questo, è un tipo di lavoro ritenuto, specie in Italia, fondamentale per la crescita del turismo, ma per accedere al bonus, c’è bisogno di rispettare alcuni quesiti.

Avranno quindi diritto a questo nuovo contributo, i titolari delle imprese di cui sopra, nello specifico rispettando tre punti cardine:

  • Bisogna avere la sede legale in Italia;
  • Avere partita IVA anteriore al 23 febbraio 2020 associata al codice ATECO ‪49.31.00;
  • Bisogna essere in regola con gli obblighi di materia: previdenziale, fiscale, assicurativa.

Tutte le risorse saranno suddivise tra gli aventi diritto, in proporzione agli introiti. Saranno comparati i periodi che vanno dal 23 febbraio 2020 al 30 novembre 2020, rispetto a quelli che vanno dal 23 febbraio 2019 al 30 novembre 2019, per equiparare le entrate. Per conoscere tutti i passaggi e le procedure da svolgere per questo bonus, bisognerà attendere la pubblicazione sul sito ufficiale, da parte della Direzione generale Turismo.