Casa, torna lo spettro della patrimoniale, stangata sull’Isee: scenario da incubo

Brutte notizie in arrivo per molti proprietari di immobili che rischiano di dover fare i conti con l’incubo patrimoniale e una vera e propria stangata sull’Isee. 

casa stangata riforma catasto
Foto © AdobeStock

La casa si rivela essere il posto sicuro dove potersi rifugiare e staccare finalmente la spina dai vari impegni della vita quotidiana. Dall’altro canto, però, non si possono trascurare i  vari costi che bisogna sostenere per il proprio immobile. Ne sono un chiaro esempio le rate del mutuo, ma anche i costi di manutenzione, pulizia, oltre ovviamente le bollette.

Se tutto questo non bastasse, proprio le case finiscono spesso per attirare l’interesse del governo che, a tal proposito, è pronto a dare il via ad una riforma del catasto. Una novità senz’ombra di dubbio importante, che potrebbe, purtroppo, portare molte famiglie a dover fare i conti con una nuova patrimoniale e una stangata sull’Isee. Ecco cosa c’è da aspettarsi.

Casa, torna lo spettro della patrimoniale, stangata sull’Isee: tutto quello che c’è da sapere

Brutte notizie in arrivo per molti proprietari di casa. A breve si potrebbe assistere a un adeguamento dei valori del catasto. Una novità che comporterebbe un inevitabile aumento dell’Imu, che andrebbe così ad impattare sul bilancio di molte famiglie. Proprio in tale ambito Confedilizia ha lanciato un allarme in merito allo spettro di una patrimoniale nascosta.

In particolare si teme che in seguito alla riforma del catasto ci si ritrovi a dover fare i conti con un incremento delle imposte, al fine di aumentare il gettito fiscale derivante dal Imu sulle seconde case. Ma non solo, non si esclude la possibilità che nel prossimo futuro si ritorni a pagare tale imposta anche sulla prima casa.

In seguito alla riforma del catasto, infatti, si aggiorneranno i valori delle rendite. Essendo le imposte sulla casa calcolate proprio su quest’ultime, è facile intuire come si vada incontro ad una sorta di patrimoniale occulta. Se tutto questo non bastasse, le ripercussioni non graverebbero solo sui più ricchi, bensì su tutti, anche in modo indiretto.

Il valore della propria casa, infatti, viene inserito anche nell’Isee. Maggiore è il valore dell’immobile, più alto sarà anche il valore dell’Isee. Essendo quest’ultimo indispensabile per poter accedere alle varie agevolazioni, è facile intuire come molti potrebbero riscontare delle serie difficoltà nel riuscire ad ottenere i vari bonus e sussidi.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza, la scomoda verità: tutto quello che c’è da sapere

Un vero e proprio scenario da incubo, che rischia di avere un ulteriore impatto negativo sulle tasche di molte famiglie, già messe a dura prova dalla crisi causata dal Covid.