Brutte notizie per i futuri piloti nella nuova compagnia aerea Ita che dovranno fare i conti con un’amara sorpresa. Ecco cosa sta succedendo.

pilota aereo
Foto © AdobeStock

Addio Alitalia, è nata ufficialmente Ita. Si tratta della nuova compagnia aerea di bandiera controllata interamente dal ministero dell’economia e delle finanze. Il 15 ottobre ci saranno i primi voli, con Ita che parte con una flotta pari a 52 aerei, per poi arrivare a 78 nel 2022. Dome mesi all’insegna delle contrattazioni, infatti, Bruxelles ha sancito la fine ufficiale di Alitalia.

In questo modo ha dato il via alla nascita di Ita. Sono cominciate da poco le assunzioni per Ita, Italia Trasporto Aereo, pronta a reclutare 1500 dipendenti per la propria flotta. Tra i profili interessati, ovviamente, piloti e assistenti di volo che si ritroveranno a dover fare i conti con una brutta notizia. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa sta succedendo.

Ita, brutta notizia per i futuri piloti della compagnia: stipendi dimezzati rispetto ad Alitalia

Come già detto, il prossimo 15 ottobre partiranno i primi voli Ita. Sono da poche iniziate le assunzione per la nuova compagnia di bandiera italiana e già non mancano le prime notizie inaspettate. Lo sanno bene i prossimi futuri piloti e assistenti di volo della compagnia, che si ritroveranno a dover fare i conti con stipendi dimezzati rispetto ad Alitalia.

In base alle elaborazioni dei sindacati, infatti, un comandante con una media di 60 ore di volo al mese porterà a casa 6.217 euro lordi, rispetto a 12.534 di Alitalia. Guadagni più bassi anche rispetto ad altre compagnie aeree come Ryanair, dove i comandanti percepiscono 11.500 euro e di Lufthansa con 13.500 euro. Ma non solo, si ritroveranno a guadagnare meno anche di un comandante di Poste Air Cargo, che percepisce ben 9.900 euro lordi al mese.

LEGGI ANCHE >>> Green pass obbligatorio, nuova stretta: l’incubo che vivranno in molti

Un pilota Ita, con un’attività media di 60 ore, inoltre, avrà una busta paga di 3.598 euro lordi,  rispetto agli 8.027 euro di un pilota Alitalia con la stesse ore di volo. Stessa sorte anche per hostess e steward che, con una media di 60 ore di volo al mese, percepiranno in media 1.680 euro lordi, rispetto ai 2.582 euro di Alitalia. Un taglio, quindi, non indifferente, pari a circa il 35%.