Ancora una truffa molto credibile: il tentativo di phishing viene effettuato con un Sms dove vi dicono che c’è un pacco DHL in giacenza.

Ormai dovremmo saperlo benissimo, tutti gli Sms sospetti, lo dice la parola stessa, non dovrebbero essere aperti. Eppure tra distratti e creduloni, i truffatori non si fermano ed ora, mettono in pratica un nuovo giochino che sarà molto simile all’Sms di PostaInfo che comunica un’anomalia sul conto, a cui non bisogna credere.

La segnalazione dell’ultima messinscena con cui i malviventi non solo provano a portar via delle somme di danaro, ma rischiano proprio di svuotare il conto ai poveri malcapitati, è stata segnalata anche con un post che sta facendo il giro del web, su Facebook.

Leggi anche>>> L’aspetto innocente inganna: questa “versione” di WhatsApp può essere fatale

Perché è tanto pericoloso l’Sms di DHL

In pratica, come solito in questi casi, l’agenzia nominata non ne sa nulla. La DHL non è informata della truffa che avviene, praticamente a suo nome. Ma l’iniziativa è molto credibile, per cui bisogna fare attenzione. Il modus, è quello del “pacco in giacenza”, di cui abbiamo già trattato in questo articolo, ma stavolta è più pericoloso.

Infatti, il link legato a questo Sms-trappola, potrebbe riportarci ad un tipo di Trojan bancario, molto pericoloso, detto “Flu-Bot”. Cliccando sul link del finto corriere DHL che ci segnala il pacco in giacenza, si entra in una pagina web dove ci viene consigliato di scaricare un’app per seguire i pacchi di DHL. In realtà così, i truffatori hanno accesso completo al nostro smartphone ed il trojan, andrà a sostituirsi a tutte le app bancarie o finanziarie che abbiamo installato in precedenza.

Leggi anche>>> Non aprite quell’sms: la terribile truffa raccontata da una vittima

Da lì, sarà un gioco da ragazzi accedere alle nostre credenziali e ripulire anche tutti i nostri conti. Nella nota che gira su Facebook, il consiglio che viene dato, qualora avessimo già scaricato una cosa del genere, è portare subito il cellulare in assistenza, perché da soli non saremo in grado di disinstallare quel malware. Non credete quindi ad Sms, spesso anche sgrammaticati, del tipo: “Ciao, il tuo pacco non e’ stato consegnato sta mattina. Pianifica qui: (seguito da link-truffa)”.