Con il Decreto Agosto è stato introdotto anche il bonus assunzioni 2020, ovvero una serie di sgravi contributivi fino al 100% per tutte le aziende che assumeranno nuovo personale.

lavoro
Photo by Razvan Chisu on Unsplash

Il bonus assunzioni 2020 è un incentivo per i datori di lavoro che intendono assumere nuovo personale nei mesi successivi alla pandemia e che potranno dunque beneficiare di una decontribuzione ari al 100% per 6 mesi.

Rimane invariato l’obbligo per i datori di non licenziare i neoassunti per i successivi 9-12 mesi.

LEGGI ANCHE >>> Investimenti: oro o vaccino Covid? Chi avrà la meglio, le previsioni

Bonus assunzioni: come funziona e a chi può essere applicato

bonus assunzioni
immagine da pixabay

Per il bonus assunzioni non sono previsti limiti di età, può essere applicato nei confronti di:

  •  donne e over 50: il datore di lavoro che assume queste categorie di lavoratrici ha diritto alla decontribuzione pari al 50%.
  • giovani genitori disoccupati o precari: il datore di lavoro che scelga di inserire nel suo organico  giovani genitori disoccupati o precari potrà beneficiare di un esonero contributivo pari a 5.000 euro per ogni lavoratore fino a un massimo di 5 assunti.
  • under 35 nelle loro aziende sono previste agevolazioni contributive ed esonero fino a 3 anni per ogni lavoratore assunto a tempo indeterminato.
  •  neodiplomati 2020: per i datori che scelgono di assumere studenti neodiplomati l’agevolazione prevista è un contributo di 36 mesi che prevede un tetto massimo di esonero dai contributi pari a 3.250 euro all’anno.
  • lavoratori disoccupati del Mezzogiorno, in particolare per le seguenti Regioni: Abruzzo, Calabria, Puglia, Sicilia, Campania, Molise, Basilicata e Sardegn.

Per poter beneficiare di questo bonus è necessario che è necessario che il neoassunto abbia firmato un contratto di tipo indeterminato o subordinato, datato al massimo al 31 dicembre 2020.

Detto contratto deve rimanere attivo per i successivi 9-12 mesi. Infine, la nuova assunzione dovrà comportare un aumento dell’occupazione complessiva dell’azienda rispetto ai 12 mesi precedenti.

LEGGI ANCHE >>> Stangata su luce e gas: ecco le offerte migliori per risparmiare sulle bollette