Nessuno ha mai messo in dubbio la forza degli investimenti dell’oro fino a quando Pfizer ha annunciato l’efficacia di un vaccino contro il covid: le quotazione dell’oro si sono nettamente abbassate.

investimenti
Fonti pixabay

Tra tutti gli investimenti l’oro è sempre stato l’investimento pù sicuro poiché i suoi prezzi sono sono destinati ad aumentare anche in tempo di crisi.

L’oro è il metallo giallo che funge fa copertura contro l’inflazione e vista l’enorme quantità di denaro immessa nell’economia globale, qualsiasi segno di aumento dei prezzi al consumo potrebbe far tornare gli investitori a guardare nuovamente al bene rifugio per eccellenza.

Andava tutto a gonfie vele per gli investitori dell’oro questo 2020 stava portando con se  la debolezza del dollaro, l’operato delle banche centrali e l’incertezza globale che hanno costantemente stimolato la richiesta di lingotti, ed a luglio ed agosto il crollo dei tassi dei Treasury USA.

Tutto bene fino a quando Pfizer non ha annunciato l’efficacia di un vaccino contro il Coronavirus. Cosa ha comportato tutto questo? E qual’è il nesso tra il vicino e l’oro? l

LEGGI ANCHE >>> Come e quando contestare la multa al semaforo rosso? Cosa devi sapere

Investimenti: le quotazioni del’oro quando sono state influenzate da vaccino Pfizer?

investimenti oro
Fonte pixabay

La chiave di tutto è l’inflazione.

Oliver Harvey, strategist di Deutsche Bank, dichiara che “quando l’emergenza sarà finita ci troveremo di fronte ad una liquidità enorme, con i risparmi della popolazione a livelli elevatissimi a seguito delle restrizioni implementate dai governi al fine di combattere il virus, ragion per cui un aumento dell’inflazione al 3%, ad esempio, non passerà certo inosservata”

L’oro, inoltre, potrebbe anche soffrire di uno spostarsi dell’attenzione degli investitori come, ad esempio, il Bitcoin.

Rhona O’Connell, responsabile analisi di mercato EMEA e Asia presso StoneX Group dichiara che: “Se il virus sarà posto sotto controllo e la fiducia tornerà i gestori, probabilmente, volgeranno la loro attenzione verso latri asset e la corsa dell’oro terminerà per lasciar posto ad un calo delle quotazioni, ma le oscillazioni delle ultime due settimane fanno ben notare che un vaccino non è una cura, e che la strada da fare prima di arrivare al traguardo è ancora molta…” .

LEGGI ANCHE >>> Irpinia inghiottita dal terremoto: quanti hanno speculato? I buchi neri di Avellino