Anche nel 2022 Poste Italiane sembra pronta ad effettuare nuove assunzioni, ma cosa bisogna fare per lavorare per questa grande azienda? Entriamo nei dettagli e vediamo assieme requisiti e modalità per candidarsi.

Poste Italiane assunzioni 2022
Foto © AdobeStock

Stando a quanto recita l’articolo 1 della Costituzione del nostro Paese: “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro, la sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione“. Proprio grazie all’attività lavorativa, in effetti, riusciamo ad attingere a quella fonte di soldi necessaria per pagare i vari beni e servizi attraverso i quali poter soddisfare le nostre varie esigenze quotidiane.

Allo stesso tempo, complice anche la crisi economica e il clima di incertezza causato dal Covid, non si può negare come spesso riuscire a trovare un impiego possa risultare alquanto difficile. Non stupisce, quindi, che in molti desiderino lavorare presso una grande azienda come Poste Italiane, in quanto permette, una volta assunti, di poter crescere e fare carriera, riuscendo allo stesso ad ottenere anche degli interessanti aumenti di stipendio. Ma come fare ad essere assunti? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo assieme requisiti e modalità per candidarsi.

Spid Poste Italiane a pagamento, ma attenzione: gratis è possibile, come fare

Poste Italiane, nuova ondata di assunzioni nel 2022: tutto quello che c’è da sapere

Qualche tempo fa abbiamo visto assieme come le aziende cerchino ma non trovino dei lavoratori, per via della mancanza di candidati. Proprio in tale ambito, però, si registra allo stesso tempo un interesse sempre maggiore verso determinati profili lavorativi o aziende, come ad esempio Poste Italiane.

In molti, infatti, desiderano lavorare presso Poste Italiane, tuttavia spesso si finisce per imbattersi in alcuni dubbi inerenti i requisiti richiesti e le modalità per candidarsi. Ebbene, bisogna sapere che per cercare di essere assunti da Poste Italiane non si deve fare altro che consultare la sezione web Lavora con noi di Poste Italiane e vedere quali sono le posizioni aperte. Una volta individuato il profilo di proprio interesse, quindi, è sufficiente inviare il proprio curriculum vitae e attendere un’eventuale convocazione.

Oltre alle posizioni aperte, disponibili sul sito ufficiale di Poste nella sezione Lavora con Noi, è possibile inviare in alternativa anche la propria candidatura spontanea. Questo al fine di poter essere presi in considerazioni in caso di nuove assunzioni future, anche per altre posizioni sempre all’interno di Poste Italiane, come ad esempio portalettere o addetti allo sportello.

Poste Italiane, ecco come inviare la propria candidatura

Entrando nei dettagli, quindi, per poter inviare tale richiesta, come già detto, si deve semplicemente visitare la pagina ufficiale dedicata alle offerte di lavoro e inviare la propria candidatura per il profilo lavorativo e area geografica di proprio interesse. A tal fine si deve utilizzare il form disponibile sul sito ufficiale di Poste Italiane. Nel caso in cui non si abbia giù un account, bisogna registrarsi gratuitamente e inviare il proprio curriculum vitae e lettera di presentazione.

Poste Italiane, d’altronde, interesserà sapere che cerca periodicamente dei candidati pronti a lavorare come postini o impiegati. Per questo motivo, se interessati, si consiglia di consultare la sezione Lavora con noi dell’azienda. Una volta inviata la propria candidatura seguendo le modalità poc’anzi citate, quindi, Poste Italiane provvede, se interessata, a contattare il candidato per svolgere un test.

Quest’ultimo può essere svolto presso una sede dell’azienda oppure online. Tale test, in genere, verte su domande di ragionamento logico. In caso di riscontro positivo, quindi, si prosegue con il processo di selezione che consiste in un colloquio. Nel caso in cui si tratti del lavoro di postino, inoltre, è necessario effettuare una prova pratica di guida con il mezzo aziendale.

Poste Italiane, essere assunti nel 2022 è possibile: attenti ai requisiti

Una volta visto in cosa consiste il processo di selezione presso Poste Italiane, è bene soffermarsi sui requisiti. Entrando nei dettagli interesserà sapere che, per quanto concerne il profilo di portalettere, bisogna avere almeno il diploma e ovviamente la patente di guida. Non è richiesta, invece, alcuna esperienza pregressa in particolare.

Per quanto riguarda la posizione lavorativa di impiegati e addetti allo sportello, invece, tra i requisiti richiesti per essere assunti si annoverano diploma di maturità con votazione minima di 70/100 o 42/60 oppure laurea, anche triennale, con votazione minima di 102/110. Ma non solo, il candidato deve avere delle conoscenze informatiche, essere in grado di elaborare testi e preferibilmente conoscere una o più lingue straniere.

Green Pass obbligatorio, nuova stretta: quanto costa fare i tamponi per andare a lavoro

Per avere maggior informazioni in merito, comunque, si consiglia, come già detto, di consultare la sezione dedicata alle offerte di lavoro disponibile sul sito ufficiale di Poste Italiane in modo tale da sapere quali sono le posizione aperte e i relativi requisiti richiesti.