Vediamo in base al report stilato da Agcom quali sono gli operatori mobili più in auge nel Bel Paese nel secondo trimestre del 2021

Operatori mobili

Come di consueto l’Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) ha pubblicato il terzo Osservatorio sulle comunicazioni del 2021, che consente di avere un quadro chiaro e delineato del settore della telefonia nel Bel Paese.

Il periodo di riferimento è il secondo trimestre dell’anno in corso, ovvero aprile, maggio e giugno. Un lasso di tempo in cui le Sim mobile hanno superato quota 105 milioni facendo registrare un aumento del +0,8% su base trimestrale e del 1,5% su base annuale.

Operatori mobili più popolari in Italia nel secondo trimestre 2021 secondo Agcom

Andando nello specifico della questione a comandare il mercato degli operatori mobili sono Tim e Vodafone rispettivamente con il 28,8% e il 28,7% di market share. Segue non molto distante WindTre con il 25%. 

Decisamente più indietro è il gestore francese Iliad che seppur stia guadagnando consensi con offerte molto allettanti, non è andato oltre al 7,4%. Chiude PosteMobile con il 4,3%. A prescindere dagli operatori nel periodo esaminato è cresciuto il consumo di traffico mobile e ciò è evidente per quanto concerne il traffico unitario mensile.

Negli ultimi 4 anni si è passati da 2,34 GB al mese a 11,59 GB al mese con un saldo di +399,1%. L’incremento si registra anche nelle operazioni di portabilità, che nell’ultimo anno ha raggiunto la soglia degli 11 milioni.

In uscita hanno fatto registrare il dato più alto Vodafone (21,2%) e WindTre (23,3%), mentre in entrata Iliad ha praticamente spopolato con un importante 18,3%. Un dato che la dice lunga sulla convenienza di alcune proposte dell’azienda d’Oltralpe.

LEGGI ANCHE >>> Operatori telefonici mobile: quali sono i migliori secondo gli esperti

Il secondo trimestre del 2021 è stato caratterizzato dalla crescita del market share degli operatori virtuali, che hanno guadagnato un ottimo 10% di cui il 4,3% è di PosteMobile. 

Sulla cresta dell’onda anche Fastweb che ha pubblicato i risultati del terzo trimestre 2021, che confermano la bontà del lavoro svolto. Al 30 settembre l’aumento di Sim rispetto al medesimo periodo del 2020 è stato addirittura del 23% per un totale di 2,316 milioni di schede in circolazione. 

Bene anche la quota di utenti che hanno optato per Fastweb sia per rete fissa che per quella mobile che rappresenta il 37% dei clienti totali della società milanese.