La proposta di lavoro di Airbnb riguarda pochi selezionati. Vediamo di cosa si tratta e cosa bisogna fare per potersi candidare

Airbnb
Fonte Pixabay

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione e al passo coi tempi offre sempre nuove ed innovative possibilità di inserimento. Stavolta a lanciare l’allettante proposta che farà vacillare moltissimi giovani è Airbnb, il portale che aiuta le persone a cercare un alloggio per le proprie vacanze. 

Dunque, cerchiamo di capire di cosa si tratta e quali sono le figure che potenzialmente potrebbero ambire a questo nuovo dinamico impiego. Chi avrà la fortuna di essere selezionato beneficerà di un contesto decisamente allettante e stimolante.

LEGGI ANCHE >>> Isole private: su Airbnb si possono prenotare soggiorni a prezzi accessibili

Offerta di lavoro Airbnb: mansione, requisiti e come candidarsi

Di fatto la proposta di lavoro consiste in un anno in viaggio per il mondo con alloggi pagati e un rimborso spese per tutti i trasporti utilizzati durante i molteplici spostamenti. Insomma, il sogno di una vita per i giovani che amano vedere posti sempre nuovi e scoprire le particolarità di ogni angolo del globo.

Il programma si chiama “Vivi ovunque, con Airbnb”. La “brutta” notizia però è che la possibilità è aperta solo a 12 persone. Ad ognuna di loro viene offerta la scelta di portare con sé al massimo 3 accompagnatori che vivranno insieme al prescelto un’esperienza mozzafiato (naturalmente devono avere le caratteristiche sopracitate).

Ma chi può ambire a questa vacanza-lavoro? Il candidato ideale deve essere in grado di lavorare da remoto ed occuparsi del settore creativo. Questi sono i pre-requisiti fondamentali senza i quali è impossibile procedere l’iter di selezione. A questi va aggiunta la conoscenza (in maniera fluida) della lingua inglese.

Tra le altre skills ci sono la voglia di viaggiare ed adattarsi ai cambiamenti repentini. Si parte a luglio 2021 e si rientrerà a casa a luglio 2022. Il loro compito sostanzialmente sarà quello di dare dei feedback sugli alloggi e sui viaggi. Una trovata geniale che ha come obiettivo quello di aiutare la piattaforma a migliorare e a rendere più facili le prenotazioni e i soggiorni ai futuri clienti. 

LEGGI ANCHE >>> Smartworking in baita, fra vette e valli: il concorso che non t’aspetti

Non resta che avanzare la propria candidatura. La modalità è semplice ed intuitiva. Non bisogna fare altro che andare sul portale ufficiale e cliccare sulla campagna “Vivi ovunque, con Airbnb”.

A quel punto basterà rispondere a delle semplici domande ed inviare (dopo aver letto i termini e le condizioni riportate). Dopo di che non resta che aspettare. Le chance non sono molte visti i posti residui a disposizione, ma tentar non nuoce. D’altronde è così che prendono forma i sogni più belli.