180 mila euro e un lingotto d’oro nella valigia: i soldi volano a Bergamo

Stavano portando verso l’Africa del Nord, un lingotto d’oro e contanti per 180.000 ero: fermati in tempo, ecco il piano

Condomini
Fonte Pixaby

 

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli dell’aeroporto Orio al Serio di Bergamo, insieme ai militari della Guardia di Finanza locale, nell’ambito dei controlli effettuati sui passeggeri in partenza, hanno accertato ben 80 violazioni sul trasporto di contanti eccedenti il limite previsto, cioè 10.000 €. Chi viaggia infatti con una cifra superiore, secondo normativa, è tenuto a presentare una dichiarazione.

L’attività di controllo, ha permesso ai militari di scoprire che più di 900mila euro di valuta non dichiarata, divisa in banconote di diverso taglio ed occultate dai passeggeri, veniva trasferita. La somma complessiva eccedente il limite massimo era complessivamente, di circa 124.000 euro.

Leggi anche>>> Truffa sms a nome Intesa Sanpaolo: il nuovo tentativo di phishing

Leggi anche>>> Piovono banconote sul paesino: ma la Manna del cielo non c’entra nulla…

Soldi e persino un lingotto: da Bergamo al Nord Africa

I trasgressori, prevalentemente diretti verso il Nord Africa, si sono avvalsi dell’istituto dell’obliazione, tramite l’immediato pagamento di una percentuale della somma eccedente, per non incappare in problemi seri.

Durante le operazioni, diverse persone sono state trovate con bottini davvero consistenti: basti pensare che un un uomo, risiedeva nella cartucciera ed aveva con sé, la bellezza di 180mila nascosti, mentre un altro viaggiava con un diamante in valigia. Un altro invece, si era “accontentato” di provare a trasportare un lingotto.

Intanto prosegue l’impegno di ADM, per monitorare in ambito aeroportuale, i movimenti di denaro contante che entra ed esce in Italia, senza essere dichiarato. L’intento, è quello di continuare ad intercettare i flussi eccedenti i limiti consentiti che continuano ad essere una vera piaga, nonostante la pandemia abbia sensibilmente abbassato il flusso di viaggi e quindi di passeggeri, giornalieri.