Il presidente abruzzese anticipa, volendo o meno le decisioni del Governo, a questo punto c’è attesa per la Campania.

Il presidente della regione Abruzzo, Marco Marsilio, consapevole o meno, ha reso pubblico quanto rivelatogli dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Nella sua nota, Marsilio rivela che Umbria, Basilicata, Liguria e Toscana, passeranno dalla giornata di mercoledi a zona arancione, vedendo quindi inasprite le misure di sicurezza assegnate alle rispettive regioni con l’ufficializzazione dell’ultimo dpcm da parte del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

La rivelazione però, esclude, al momento, la Campania, regione del quale si è fatto un gran parlare per la questione dati, per le esternazioni recenti del presidente Vincenzo De Luca e del sindaco della città di Napoli, Luigi De Magistris. A questo punto, sono attesi per domani ulteriori chiarimenti circa modalità e durata dei provvedimenti, in linea di massima dovrebbero valere modalità e durata delle precedenti comunicazioni.

LEGGI ANCHE >>> Tenere i soldi sul conto corrente? Non è una bella mossa: ecco i motivi

Coronavirus, le regioni che cambieranno colore: cosa succederà tra De Luca e De Magistris

Nelle ultime ore ha tenuto banco il forte scontro istituzionale tra regione Campania e comune di Napoli. Con Vincenzo De Luca che ha chiesto ai sindaci di chiudere strade e piazze popolose ed il primo cittadino partenopeo assolutamente disinteressato all’invito. L’assurdo però viene quando dopo lo stesso De Magistris dichiara quanto sia drammatica la situazione in città, mentre ovunque scorrevano le immagini della stessa Napoli invasa di gente.

Strade piene, ristoranti pieni, tutto il contrario di tutto. Nel frattempo De Luca, si dice disposto ad accettare restrizioni più stringenti ma a patto che ci sia un confronto con il Governo, che possa legittimare la situazione in Campania, secondo il governatore virtuosa, se si paragona a quella di altre regioni. Questa al momento la situazione, che vede un’accesa disputa tra i due istituzionali, in attesa di capire cosa deciderà a questo punto il Governo.

LEGGI ANCHE >>> Bollo Auto Gratis: abolizione e proroga, chi ne ha diritto?