INPS, il Bonus Vacanze 2022 è pronto: chi preparerà le valigie?

L’INPS eroga il Bonus Vacanze 2022 sotto forma di contributi per soggiorni turistici in Italia. Scopriamo chi può approfittare dell’interessante iniziativa.

In vista dell’estate, l’INPS ha attivato un bando che permetterà di vivere una serena vacanza risparmiando tanti soldi. Vediamo come si chiama e chi vi può accedere.

INPS Bonus Vacanze 2022
Adobe Stock

La primavera è arrivata pochi giorni fa e già si sente nell’aria l’odore dell’estate. La voglia di partire, visitare luoghi sconosciuti, passare qualche giorno al mare oppure in montagna si fa sentire sempre più forte e chi non potrà approfittare delle vacanze di Pasqua per regalarsi giorni di relax dovrà attendere necessariamente le ferie estive. Se i soldi sono una preoccupazione, è bene sapere che l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale permette di approfittare di un grosso sconto. E’ stato, infatti, pubblicato il bando Estate INPSieme Senior dedicato ai pensionati e alle loro famiglie.

INPS e il Bonus Vacanze 2022, come funziona

Sul portale dell’INPS è stato pubblicato il bando Estate INPSieme Senior per l’erogazione di contributi volti a coprire le spese di soggiorno in località turistiche. Destinatari della misura sono i pensionati, i coniugi e i figli disabili conviventi a condizione che si rechino in una meta italiana. E’ possibile procedere fin da subito con l’inoltro delle domande e si avrà tempo fino al 15 aprile 2022 (entro le ore 12.00).

Requisito di accesso imprescindibile è l’iscrizione alla Gestione Unitaria della Prestazioni creditizie e sociali, alla Gestione Dipendenti Pubblici oppure alla Gestione Fondo IPOST. Il soggiorno può essere prenotato in una città di mare, di montagna, presso le terme oppure località culturali per il periodo da giugno a ottobre 2022. Il rientro a casa deve avvenire entro il 1° novembre dell’anno in corso.

Importo del buono

Il Bonus Vacanze INPS 2022 viene erogato sotto forma di contributo totale o parziale delle spese sostenute per acquistare un pacchetto turistico per un soggiorno in Italia organizzato. E’ indispensabile, dunque, che la vacanza sia prenotata presso soggetti terzi che operano nel settore turistico come tour operator e agenzie di viaggi. Il voucher includerà pernottamento, vitto, gite, escursioni, attività ludico-ricreative, attività sportive e le coperture assicurative obbligatorie.

Per quanto riguarda l’importo occorre distinguere in base all’ISEE del richiedente. La cifra massima erogata ai pensionati con ISEE inferiore a 8 mila euro è di 800 euro per un soggiorno di otto giorni e sette notti in Italia oppure di 14 mila euro per soggiorni in destinazioni italiane lunghi quindici giorni e quattordici notti. L’importo erogato scenderà gradualmente in base all’ISEE fino al 70% in meno per chi ha un Indicatore superiore a 72 mila euro.

Come inoltrare la domanda di accesso al Bonus Vacanze

La domanda dovrà essere inviata telematicamente accedendo al portale dell’INPS con le credenziali digitali. Ricordiamo che il termine ultimo è entro le ore 12.00 del 15 aprile 2022. Occorrerà, poi, attendere la pubblicazione delle graduatorie che avverrà entro il 18 maggio. I vincitori verranno selezionati secondo dei criteri di priorità indicati nel bando di riferimento.

L’INPS erogherà un anticipo del 20% entro il 15 luglio dell’anno corrente mentre il restante 80% verrà erogato il 30 novembre in caso di invio corretto della documentazione entro il 28 ottobre 2022 oppure il 15 febbraio 2023 qualora l’inoltre risultasse essere successivo al 28 ottobre 2022. Il caricamento della fattura relativa alla spesa sostenuta durante il soggiorno dovrà avvenire tramite il sito dell’INPS.