I consigli per evitare il caro bollette utilizzando in maniera ponderata gli elettrodomestici in particolar modo la lavatrice, tra i più dispendiosi in tal senso 

Caro bollette
Fonte Adobe Stock

La seconda parte del 2021 è stata piuttosto deleteria per quanto concerne i prezzi dell’energia elettrica. Il trend in continua salita ha di fatto messo in difficoltà molte famiglie italiane e in attesa di una soluzione da parte della politica, bisogna fare di necessità virtù.

Quindi è bene ponderare un piano capace di portare ad una diminuzione dei consumi e di conseguenza ad una spesa più contenuta a fine mese. In tal senso può risultare molto utile un trucchetto piuttosto intelligente. Scopriamolo insieme.

Caro bollette: la novità che potrebbe far risparmiare gli italiani nel 2022

Caro bollette, come contrastarlo attraverso un uso attento della lavatrice

Una delle voci che fa lievitare le bollette dei cittadini del Bel Paese è quella inerente i riscaldamenti. Nella fase invernale è però difficile farne a meno, ma con alcuni piccoli accorgimenti si può ottimizzare il loro utilizzo e al contempo contenere i costi.

La vera piaga però è rappresentata dagli elettrodomestici. In tal senso il capro espiatorio è rappresentato dalla lavatrice. Chi più, chi meno, tutte le famiglie ne fanno abuso. D’altronde con i ritmi frenetici della società contemporanea, ci sono sempre dei capi da lavare. 

Per poterla sfruttare al meglio senza avere brutte sorprese in bollette, il primo parametro di cui tenere conto è la fascia oraria. Nella fascia F1 che va dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 19 i prezzi dell’energia sono sempre un po’ più elevati. Più bassi nella F2 (dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 8 del mattino e nella F3 (sabato, domeniche e giorni festivi). 

Legge 104, occhio alle bollette: lo sconto di cui nessuno ti parla

La classe energetica è un altro fattore da tenere in conto. Le lavatrici di ultima generazione, ovvero A, A+, A++ e A+++ comportano in media un consumo nettamente minore rispetto ai modelli precedenti. 

Altro accorgimento tattico è la regolazione dei gradi. Temperature troppo elevate possono rivelarsi deleterie in tal senso. Meglio scegliere la modalità ECO che consente di risparmiare fino al 40% rispetto ad altre operazioni che non prevedono questa impostazione. Da rammentare anche il non riempire eccessivamente la lavatrice visto che ciò si traduce in un impiego maggiore di energia.