La sagacia, in fatto di risparmio, genera idee impensabili ma efficaci. Per arginare i rincari in bolletta, un semplice oggetto può fare da riscaldamento.

Bollette riscaldamento salate
Foto © AdobeStock

L’inverno è ormai alle porte anche se, per ora, del freddo vero e proprio abbiamo avuto solo un assaggio. O chissà che non sia stato il rincaro in bolletta a renderci più resistenti alle temperature basse? Anche fosse così, difficilmente potremo esimerci dall’accendere i riscaldamenti domestici quando il termometro prenderà a scendere sul serio. In questi casi, infatti, non c’è bolletta che tenga: buscarsi un raffreddore restando semplicemente dentro casa non sarebbe di sicuro una mossa furba. Lo sarebbe, invece, cercare di limitare l’impatto dei rincari sul nostro portafogli.

Con un po’ di inventiva e di predisposizione al risparmio, infatti, sarà possibile evitare di farsi cogliere impreparati. Se infatti è praticamente impossibile rinunciare ad alzare la temperatura interna della nostra abitazione, adottare qualche espediente per limitare l’escalation dei costi richiede solamente un po’ di ingegno. Il quale, naturalmente, non può essere dirottato in direzione di strumenti di riscaldamento alternativi, dal momento che il costo si trasferirebbe sull’elettricità. Del resto, non tutte le case sono predisposte all’impianto di un camino o di una stufa a pellet.

Risparmiare sui riscaldamenti: come evitare la mazzata in bolletta

Cosa fare dunque? Per quanto possa sembrare incredibile, la soluzione spesso si nasconde nei materiali più impensabili. Gestire la temperatura di un appartamento può essere un compito complesso da assolvere senza l’ausilio degli impianti di riscaldamento. E non è detto che un loro uso moderato non contribuisca a rendere meno gravosi i costi dell’utenza. Tuttavia, se non si è troppo assuefatti dal lato estetico della nostra abitazione, una soluzione temporanea può essere rappresentata dai fogli di pluriball. Sì, esattamente quelli utilizzati per l’imballaggio degli oggetti delicati e che risultano così divertenti da scoppiare una volta finito il loro compito.

LEGGI ANCHE >>> Occhio alle vecchie bollette: i fastidiosi archivi oggi possono valere oro

Come ricorda Proiezionidiborsa.it, però, non tutti immaginano che il loro ruolo possa essere protratto ben oltre la mera protezione di un oggetto. Le bolle d’aria di cui si costituisce, infatti, risultano particolarmente indicate per assorbire gli influssi delle correnti fredde nel nostro appartamento. Applicarlo alle finestre, magari nelle stanze meno frequentate da eventuali ospiti (come le camere da letto) potrebbe contribuire a ridurre il freddo e, di conseguenza, il troppo prolungato ricorso ai riscaldamenti. Chiaro, non è il massimo dell’estetica. E si tratta chiaramente di una situazione estrema. Ma è comunque un espediente, da affiancare in alcune occasioni alle vere strategie di risparmio: limitare il consumo degli elettrodomestici ad esempio, oppure utilizzare programmi ecologici per un lavaggio. Il risparmio è sempre una questione di logica. Ma anche l’inventiva non scherza.