Il Bonus veicoli sicuri consenti di risparmiare sulla revisione dell’auto. Scopriamo chi può ottenerlo e la procedura per richiederlo.

revisione auto bonus
Web

Il regalo che il 2021 ha lasciato in eredità ai cittadini non è molto gradito. Numerosi rincari sono all’orizzonte ed è solo l’inizio di un periodo che si prospetta alquanto difficile dal punto di vista economico per tante famiglie. Il Governo sostiene i contribuenti attivando bonus e agevolazioni pensate per le fasce più deboli della popolazione ma in alcuni casi è necessario che gli aiuti arrivano ad una platea di destinatari più ampia. E’ il caso del Bonus veicoli sicuri? Parliamo di una misura ideata per far fronte agli aumenti del costo di una revisione dell’auto. Un altro rincaro che grava sulle tasche degli automobilisti ma che può essere eliminato richiedendo il bonus. Chi può procedere in tal senso?

Rc Auto, premi da Poste Italiane: cosa vince chi chiede un preventivo

Bonus veicoli sicuri, come funziona

Il Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili ha creato una piattaforma online per fare domanda del Bonus veicoli sicuri. La misura è richiedibile per ottenere il rimborso parziale delle revisioni effettuate dal 1° novembre 2021 e per i tre anni seguenti. L’importo del rimborso è pari a 9,95 euro per compensare l’aumento di 9,95 euro. Il buono può essere richiesto dai proprietari di un veicolo e solo una volta.

Bollo auto, attenti alla scadenza: truffe e sanzioni sono dietro l’angolo

La domanda dovrà essere inoltrata, come accennato, tramite la piattaforma del MIMS, attiva da ieri 3 gennaio 2022. L’accesso è possibile solamente tramite SPID oppure Carta di Identità Elettronica o Carta Nazionale dei Servizi, ovvero i sistemi di identità digitale. Sulla piattaforma è presente un modello che dovrà essere compilato in ogni sua parte. Occorrerà, poi, allegare una copia dell’avvenuto pagamento per aver effettuato la revisione dell’auto. Il Bonus veicoli sicuri verrà erogato direttamente sul conto corrente del richiedente.

Al momento è concessa la richiesta solamente a coloro che hanno effettuato la revisione tra il 1° novembre e il 31 dicembre 2021. A breve si attiverà la procedura anche per gli automobilisti che effettueranno la revisione nel 2022.

Come compilare correttamente il modulo

Al fine di ottenere l’erogazione del Bonus veicoli sicuri occorrerà compilare correttamente il modulo inserendo tutte le informazioni richieste. Il riferimento è al numero di targa del veicolo che è stato revisionato. L’auto o la moto dovranno essere intestate a chi richiede il rimborso o alla società proprietaria. Altro dato da inserire riguarda la data in cui è stata effettuata la revisione. Si passa, poi, all’IBAN su cui ricevere l’accredito e al cognome e nome dell’intestatario del conto corrente (dovrà essere necessariamente del richiedente). Infine, occorrerà indicare un indirizzo e-mail di riferimento.