Poste Italiane consente di richiedere una certificazione valida per la dichiarazione ISEE. Scopriamo la modalità telematica prevista e chi sono i destinatari.

Isee Poste
Web

L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente sarà indispensabile nel 2022 per ottenere bonus, agevolazioni e per l’Assegno Unico Universale. Il Governo, infatti, eroga particolare trattamenti in base all’ISEE e alla fascia di appartenenza. Ricordiamo che l’Indicatore consente di conoscere la situazione patrimoniale e reddituale di ogni nucleo famigliare e di valutare, così, quali sono le famiglie che necessitano di maggiori aiuti economici. La richiesta dell’ISEE può avvenire tramite CAF, patronati, commercialisti oppure autonomamente tramite il portale dell’INPS. Non tutti sanno, poi, che Poste Italiane consente di fare domanda di una certificazione all’interno della quale sono contenuti tutti i dati indispensabili per ottenere l’ISEE.

Certificazioni Poste Italiane, quali dati includono

Il riferimento delle certificazioni di Poste Italiane riguarda, naturalmente, i clienti dell’azienda e in special modo i correntisti BancoPosta. I titolari di un conto corrente potranno richiedere la certificazione che include il saldo e la giacenza media dei conti attivi (oppure estinti) del 2020 – anno di riferimento dell’ISEE 2022.

A fare domanda della certificazione valida per l’ISEE dovrà essere necessariamente l’intestatario del conto oppure un cointestatario. In più, si potranno ottenere i certificati con saldo e giacenza media su libretti postali cartacei o dematerializzati e con il valore nominale di buoni fruttiferi postali o con il saldo delle carte prepagate PostePay. Le certificazioni includono, poi, il saldo e la giacenza media delle carte con IBAN – come Evolution – e delle Carte Enti previdenziali. Infine, viene citata la situazione al 31 dicembre dei Fondi Comuni di Investimento, delle polizze assicurative e dei depositi titolo.

Leggi anche >>> ISEE, ogni errore costa caro: pioggia di sanzioni in arrivo con l’anno nuovo

Come avviene la richiesta telematica

La richiesta telematica delle certificazioni di Poste Italiane valide ai fini ISEE si potrà inoltrare accedendo all’App BancoPosta, al portale web oppure all’app PostePay. Il titolare dovrà essere munito di uno strumento di autenticazione come, ad esempio, il codice Poste ID. L’accesso alle applicazioni e al sito richiede, naturalmente, la registrazione e l’accesso con username e password. Entrando nella sezione dedicata si potrà indicare la tipologia di certificazione necessaria, l’anno di riferimento e una e-mail in cui ricevere la documentazione. La certificazione sarà, comunque, immediatamente scaricabile online.