Conoscere i documenti ISEE da consegnare al CAF è fondamentale per aggiornare l’Indicatore e richiedere bonus e agevolazioni. 

Isee
Web

L’anno nuovo inizierà con una corsa al CAF per richiedere il valore dell’Indicatore Economico della Situazione Equivalente. L’ISEE, infatti, è fondamentale per avanzare richiesta dei bonus attivati dal Governo e per ottenere l’Assegno Unico Universale che nel 2022 sostituirà le misure dedicate alle famiglie, assegni familiari compresi. L’aggiornamento dell’indicatore, dunque, dovrà essere celere per continuare a percepire regolarmente ogni singola prestazione e per avere fin da subito le indennità che verranno attivate ad anno nuovo. L’ISEE si può ottenere autonomamente attraverso il portale dell’INPS, tramite l’aiuto di un commercialista oppure con il sostegno di CAF e patronati. In quest’ultimo caso occorrerà presentare la giusta documentazione – relativa all’anno 2020 – per consentire ai referenti di svolgere il lavoro senza intoppi.

Documenti ISEE 2022, iniziamo dalle classiche richieste

Per ottenere l’ISEE nel 2022 occorrerà presentare la documentazione standard. Si tratta del documento di identità del richiedente, del codice fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare, della Certificazione Unica o del Modello 730 o Redditi presentati al Fisco. In più, occorre portare al CAF tutti i documenti relativi alla situazione patrimoniale e reddituale come eventuali contratti di locazione o di mutuo, la giacenza media sui conti correnti, il saldo al 31 dicembre 2020, eventuali risparmi presenti su libretti postali o bancari, conti deposito, titoli di Stato, investimenti, forme assicurative di risparmio, buoni fruttiferi e ogni altro strumento di risparmio o investimento.

Tra i documenti da presentare per l’ISEE 2022, poi, citiamo le certificazioni o simili che attestino la percezione di indennità, redditi esenti a fini Irpef, trattamenti assistenziali e previdenziali, borse di studio, assegni di mantenimento e redditi prodotti all’estero.

Leggi anche >>> ISEE, ogni errore costa caro: pioggia di sanzioni in arrivo con l’anno nuovo

Continuiamo con la documentazione necessaria

Oltre alla già citata documentazione aggiungiamo nella lista dei documenti necessari per ottenere l’Indicatore la dichiarazione IRAP per gli imprenditori agricoli, la tipologia e il numero identificativo del rapporto patrimoniale, il codice fiscale dell’istituto bancario, il patrimonio netto all’ultimo bilancio presentato, i certificati catastali, atti di successione, compravendita e eventuali documenti su fabbricati, terreni e simili.

Dettaglio importante che non tutti sanno è che per ottenere l’ISEE occorre fornire al CAF i dati relativi alle automobili o moto in proprio possesso. Targa o estremi di registrazione al PRA sono richiesti in caso di presenza di veicoli con cilindrata superiore a 500 cc o navi da diporto. Infine, se il soggetto o un componente del nucleo familiare soffre di una forma di disabilità occorrerà aggiungere i certificati attestanti l’invalidità ed eventuali spese effettuate presso strutture di ricovero o per l’assistenza personale.