Rischio truffa clienti Unicredit, prezzi calmierati per i tamponi e l’addio di WhatsApp per milioni di smartphone: tutti i temi caldi della settimana.

whatsapp tamponi unicredit_

Brutte notizie per i clienti Unicredit che rischiano di cadere nella trappola di alcuni truffatori, intenti a estorcere dati sensibili e soldi al malcapitato di turno. Ma non solo, tra i temi caldi della settimana anche prezzi calmierati per i tamponi, sia molecolari che antigenici.

Se tutto questo non bastasse, a breve WhatsApp non sarà più disponibile su milioni di smartphone. La nota app di messaggistica istantanea di proprietà di Facebook, infatti, smetterà di funzionare su molti device. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo assieme cosa sta succedendo.

Unicredit, brutte notizie per i clienti: nuovo tentativo di truffa

Brutte notizie per i clienti Unicredit che vedono i propri conti correnti in pericolo. Molti di coloro che hanno attivo il sistema di Home Banking, infatti, hanno iniziato a ricevere una e-mail allarmista. Quest’ultima informa il correntista della disattivazione di tutti i servizi online e delle carte di credito. Al fine di “evitare” ciò, quindi, invita il destinatario del messaggio a cliccare sul link.

Peccato che, proprio accedendo all’indirizzo web indicato e fornendo le informazioni richieste, si finisce per cadere nella trappola. Una volta forniti i propri dati, infatti, l’hacker potrà agire indisturbato sul conto dell’utente e rubare i soldi. Onde evitare di dover fare i conti con spiacevoli sorprese, quindi, il consiglio è sempre di prestare la massima attenzione e soprattutto non cliccare mai sui link ricevuti con mail o sms sospetti.

Per approfondire LEGGI >>> Tempi bui per i clienti Unicredit, i conti sono a rischio: è allarme sicurezza

Green Pass obbligatorio: prezzi calmierati per i tamponi, sia molecolari che antigenici

A partire dal 15 ottobre fino al 31 dicembre 2021, data di scadenza dello stato d’emergenza, il Green Pass sarà obbligatorio in tutti i posti di lavoro. Una decisione che non è passata di certo inosservata e che inciderà, inevitabilmente, sulla vita di milioni di lavoratori. Proprio in tale contesto sono molte le persone che, in assenza di vaccino, dovranno fare il tampone per recarsi sul proprio posto di lavoro.

A tal fine è bene sapere che è possibile contare su un accordo accettato da alcune farmacie che permetteranno anche a coloro che non possono o non vogliono sottoporsi al vaccino di fare il test necessario al Green Pass provvisorio a prezzi calmierati. Entrando nei dettagli, per i ragazzi fra i 12 e i 18 anni i test potranno essere eseguiti a soli 8 euro. Per gli over 18, invece, il prezzo è di 15 euro.

Per approfondire LEGGI >>> Tamponi scontati, il rimedio per le tasche: ecco a chi rivolgersi

WhatsApp presto non sarà più disponibile su milioni di smartphone

A breve WhatsApp non sarà più disponibile su milioni di smartphone, sia Android che iOs. La compatibilità verrà a mancare e sarà pertanto impossibile, per molti, utilizzare la nota app di messaggistica istantanea. La data ufficiale a partire dalla quale WhatsApp smetterà di funzionare su diversi device è il 1° novembre 2021.

Per approfondire LEGGI >>> WhatsApp, l’addio su milioni di smartphone è vicino: controlla se lo perderai anche tu

Questo avverrà a causa della rimozione da parte di Facebook del supporto ai sistemi operativi mobile Android 4.0.3 Ice Cream Sandwich e iOs9. Subirà la stessa azione il sistema KaiOS 2.5.0, meno conosciuto in Italia. Allo stesso modo tutte le versioni precedenti perderanno la funzionalità dell’app di messaggistica. Si tratta, in particolare, di sistemi operativi datati, rilasciati nel 2011 per quanto riguarda Android e nel 2015 per quanto concerne iOs.