Dare un taglio alle bollette, obiettivo comune in vista del super rincaro previsto a partire dal 1° ottobre 2021. Vediamo cosa ci aspetta e come evitare la batosta.

Euro taglio bollette
Pixabay

Il costo della corrente elettrica è alle stelle, il valore si è quadruplicato e dal mese di ottobre è previsto il rincaro sulle bollette delle famiglie e delle imprese. L’aggiornamento delle tariffe partirà, infatti, proprio il 1° ottobre e i contribuenti iniziano a tremare. Dopo i rialzi del mese di luglio si sperava di non dover assistere ad ulteriori aumenti per parecchio tempo. Invece è arrivata la notizia peggiore, un rincaro del 40%. I cittadini e le imprese attendono un salvataggio da parte del Governo ma tutti sappiamo che un’eventuale riduzione di tale aumento sarà minima (se ci sarà).

Imprese e famiglie nell’occhio del ciclone

Nel 2020 il costo della corrente elettrica era di 38,92 euro, oggi è di 145,03 euro. In un anno il prezzo è quadruplicato e questo significa una batosta in arrivo per le famiglie italiane. Decisioni salva-bollette si attendono da parte del Governo, ma la situazione genera paura e rabbia da parte dei contribuenti.

Le imprese, allo stesso modo, dovranno affrontare il rinnovo dei contratti annuali della fornitura dell’energia elettrica. Le piccole società già martoriate dalle spese di luce e gas subiranno ulteriori aumenti aumentando il divario dei costi con le imprese maggiori (+ 50% per la luce e + 178% per il gas).

Qual è la conclusione? L’Italia occupa uno dei posti al vertice di una classifica sulle nazioni che propongono i costi energetici più elevati. Influisce maggiormente la componente fiscale che corrisponde a più del 50% dell’importo che troviamo in bolletta. Ciò che paghiamo, infatti, non è ciò che consumiamo ma ci sono molte altre variabili in gioco.

Leggi anche >>> Bollette da pagare? Ci pensano i bonus: ecco quelli disponibili

Come dare un taglio alle bollette

Considerati gli aumenti previsti dal prossimo mese, occorre trovare degli accorgimenti per dare un taglio alle bollette. Oltre all’opzione relativa alla ricerca del gestore più conveniente resa possibile dal libero mercato, per diminuire i costi bisogna prestare particolare attenzione agli elettrodomestici.

Il consumo degli elettrodomestici, infatti, ha un peso rilevante sul costo della bolletta. per dare un taglio sarà necessario affrontare una spesa iniziale e cambiare, per esempio, la lavatrice o il frigo optando per un prodotto ad alta efficienza energetica. I consumi nel tempo si ridurranno notevolmente e la spesa iniziale verrà ammortizzata. L’acquisto potrà comunque essere ridotto grazie al bonus elettrodomestici.

Pulire spesso gli elettrodomestici è un passaggio fondamentale per mantenerli nuovi ed efficienti così come scegliere i giusti programmi più economici in termini di consumi. Tanti piccoli accorgimenti, dunque, che consentiranno di dare un taglio alle bollette.