Abbiamo le nostre bollette da pagare ogni mese, ma perché non risparmiare? Ci sono diversi bonus che lo permettono

Bollette da pagare (Fonte foto: web)

Come è ovvio che sia, se pensiamo alla parola “bolletta“, non possiamo che storcere il naso e cercare di convogliare i nostri pensieri, da qualche altra parte. A nessuno piace pagare ed in Italia, le utenze non sono neanche così basse.

Però questo è anche un Paese dove ci sono tanti bonus pensati per i contribuenti, come quello da 522 euro al mese per cui basta soltanto una visita medica. E ce ne sono pure alcuni che aiutano col pagamento delle bollette stesse. Scopriamo quali e in che misura.

Bollette: i bonus che ci danno un po’ di respiro

Il bonus sociale, è senz’altro uno di quelli che più va in aiuto per quanto riguarda le famiglie del nostro Paese. Una delle tre utenze domestiche principali, grazie ad esso, riceverà un forte sconto. Per ottenerlo però è fondamentale che l’Isee del nucleo familiare non superi gli 8.265 euro, se con quattro figli a carico la quota sale a 20mila euro, oppure lo si ottiene se a capo di un nucleo familiare che è titolare di RdC o Pensione di cittadinanza.

Ogni bonus, si sa, ha delle caratteristiche diverse, ad esempio ci sono stati molti cambiamenti per il bonus doccia e rubinetti, ma ci sono anche altre strade. La domiciliazione bancaria è una di quelle. Con questa o in addebito diretto, si hanno alcuni incentivi per le bollette. Ma non è finita qui.

LEGGI ANCHE>>> Bonus edicole, buone notizie in arrivo: tutto quello che c’è da sapere

Un altro metodo per risparmiare sui costi in bolletta è quella di richiedere la ricezione online di tutte loro. Tutti i gestori lo consentono ed ognuno, presenta con questa modalità uno sconto diverso. Da diversi anni poi, esiste la riduzione delle bollette per le famiglie con disabili a carico che dovessero necessitare di apparecchi elettromedicali. Per richiederlo, basta chiedere ad uffici competenti, Caf, o andare direttamente sul sito del comune di residenza.