Il risparmio in bolletta è possibile se si mettono in atto dei semplici trucchi che consentiranno di mantenere un tenore di vita adeguato.

Adobe Stock

Risparmiare non significa solamente rinunciare a comodità e ai piaceri della vita. E’ possibile ridurre i costi della bolletta della luce con piccoli e semplici accorgimenti che messi in atto giorno dopo giorno aiuteranno a ridurre la spesa. L’economia in famiglia non richiede esclusivamente rinunce ma attenzione e pianificazione, come la regola del 50/20/30 che salva da un conto in rosso. Per quanto riguarda la bolletta della luce, è possibile abbassare l’importo con alcuni piccoli trucchi.

Primo passo verso il risparmio

La prima spinta al risparmio è data da un controllo accurato della bolletta. E’ utile sapere che l’importo totale che si deve corrispondere non è legato solamente ai consumi reali ma si compone di varie voci. Il trasporto, la gestione del contatore e gli oneri sono spese indipendenti dalle nostre abitudini ma che incidono notevolmente sul costo totale. E’ possibile verificare la spesa e confrontarla con le proposte di gestori diversi. Offerte attive di consumo della luce potrebbero essere un bell’incentivo al risparmio e un aiuto al raggiungimento dell’obiettivo.

Le abitudini da cambiare per un risparmio in bolletta

Un’abitudine da controllare è quella di utilizzare gli elettrodomestici in particolari momenti della giornata. Nella fascia oraria serale, infatti, il costo dell’elettricità è inferiore. Allo stesso tempo bisognerebbe prestare attenzione al computer portatile o al pc fisso. Togliere il salvaschermo aiuta a ridurre i consumi così come non lasciarlo in ricarica se la batteria è piena. In generale, ogni spia rossa degli elettrodomestici consuma corrente. E’ opportuno staccare gli interruttori delle ciabatte per limitare la spesa in bolletta.

L’uso del laptop dallo schermo piccolo, poi, è consigliabile rispetto ad un pc fisso di grandi dimensioni. I consumi sono differenti e possono incidere sull’importo dell’elettricità. Lo stesso si può dire per l’uso di un forno a microonde rispetto al forno tradizionale.

Leggi anche >>> Spesa, i 3 errori comuni da non fare per risparmiare un bel po’ di soldi

Altri trucchi per pagare di meno

Un risparmio in bolletta si potrà avere procedendo con la sostituzione dei vecchi elettrodomestici con nuovi apparecchi ad elevata efficienza energetica. Sul momento si dovrà affrontare una spesa – che potrà essere ammortizzata grazie ai bonus attivi – ma sul lungo tempo di osserverà una diminuzione dei costi dell’elettricità.

Un altro accorgimento è l’utilizzo delle lampadine a LED i cui consumi sono inferiori rispetto a quelle alogene. Inoltre, la durata è maggiore e il rischio che si fulminino inferiore. Piccoli investimenti iniziali, dunque, che porteranno ad un risparmio prolungato nel tempo. La bolletta della luce spaventerà di meno e non dovremo affrontare grandi privazioni.