Il risparmio è assicurato mettendo in pratica la regola del 50/20/30 studiata dalla professoressa di economia Elizabeth Warren. 

Adobe Stock

Nei momenti di crisi economica tutti noi mettiamo in atto delle piccole accortezze per cercare di risparmiare il più possibile. Eliminare le spese superflue è, naturalmente, il primo approccio al risparmio che tutti conoscono. Quando il conto corrente, però, è prossimo a colorarsi di rosso, le misure da mettere in atto devono essere più decise, strutturate ed incisive. A tal proposito è bene lasciarsi guidare dai consigli di chi si intende di economia e ha studiato accuratamente le strategie da applicare quotidianamente per spendere il meno possibile.

Leggi anche >>> Buoni carburante gratuiti: semplici espedienti per un risparmio assicurato

La regola del 50/20/30 per un risparmio organizzato

Nessuna improvvisazione ma uno studio organizzato delle spese, questo è il consiglio chiave alla base della regola del 50/20/30 elaborata da Elizabeth Warren. La professoressa di economia ha deciso di ideare e suggerire delle specifiche strategie volte al risparmio per aiutare chi non ha entrate sufficienti a mantenere ben vivo il proprio conto corrente.

La regola della Warren è legata all’identificazione di percentuali precise per lo svolgimento delle attività economiche. Il 50% delle entrate mensili dovrà essere destinato alle spese necessarie il cui acquisto è improcrastinabile. Parliamo della rata del mutuo o dell’affitto, del pagamento delle utente, dell’acquisto dei generi alimentari e per l’igiene personale e della casa e del pagamento dell’assicurazione o del bollo auto.

Leggi anche >>> Offerte Noitel: 4 offerte low-cost. Ma c’è davvero risparmio?

Destinazione d’uso del 20 degli introiti

Il ragionamento della professoressa Warren continua con la percentuale del 20% degli introiti mensili. Questa percentuale dovrà servire per riempire un fondo di risparmio in modo tale da avere liquidità per coprire una spesa improvvisa o dei debiti da saldare. La rottura non preventivata di un elettrodomestico o un guasto alla macchina sono gli eventi più comuni che creano non poche difficoltà a tante persone. Avere da parte un risparmio destinato proprio a questi inconvenienti è una sicurezza che permetterà di non mettere mano al conto corrente.

Leggi anche >>> In pochi conoscono questo trucco per risparmiare sul costo della vacanza

Ultima percentuale, una dedica allo svago

Nell’ottica di risparmio della Warren non può mancare una percentuale delle entrate mensili dedicata allo svago, alla salute e all’interazione con altre persone. L’uomo è fatto per stare con gli altri, per divertirsi e staccare dalla routine casa/lavoro. Privarsi di ogni attività che permette di liberare la mente e di rigenerare il corpo non è consigliabile. Di conseguenza, il 30% degli introiti può essere utilizzato per una cena con gli amici, per svolgere attività fisica, per passare un weekend fuori o per sostenere le spese legate ad un hobby a cui non si può e non si deve rinunciare.