Andava a ritirare la vincita di un Gratta e Vinci, ma per lui sono scattate le manette: l’ingenuo vincitore

Gratta e Vinci (Fonte foto: web)

A Genova, per un giocatore, Gratta e Vinci non è stato sinonimo di gioia. Un uomo di 48 anni infatti, ha sì, vinto al gioco, ma non è stato così furbo da chiedere a qualcun altro di incassare per lui. Uscendo di casa infatti, ha subito l’arresto.

I Gratta e Vinci anche oggi hanno sorriso ad alcuni italiani, come questa nonna che ora promette tanti regali ai nipoti, ed effettivamente il biglietto era buono anche per il quarantottenne, il vero problema è stata la sua ingenuità.

Leggi anche>>> Gratta e vinci al solito bar, ma questa volta è diverso: la foto della grande vincita

Il Gratta e Vinci che lo ha fatto arrestare

A Genova, in via Celesia, c’è un palazzo che da tempo veniva sorvegliato dalle forze dell’ordine. Naturalmente, questo perché l’uomo di 48 anni, protagonista della vicenda, era già loro noto. Quando lo hanno notato, lo hanno quindi arrestato regolarmente. Si tratta di un cittadino senegalese, che al fermo, ha risposto di aver dimenticato di portare con sé i documenti, e che stava uscendo per ritirare la vincita del Gratta e Vinci.

Ma l’uomo, non aveva compiuto irregolarità nel gioco, non è il biglietto il vero problema, diversamente da questo ragazzo, arrestato proprio per aver rubato diversi Gratta e Vinci. Dopo il fermo, i militari hanno anche accompagnato il quarantottenne di nuovo a casa, proprio per recuperare i documenti, ma l’arresto non è stato evitato.

Leggi anche>>> Gratta e vinci, tutti al bar della fortuna: 4 milioni in pochi giorni

Questo perché nell’abitazione in cui gli uomini delle forze dell’ordine si sono fatti attirare, c’era un odore forte di marijuana. Infatti, dopo la perquisizione dell’appartamento, i militari si sono accorti che su un muretto, c’erano 61 grammi di derivati della cannabis, 7 involucri di cocaina divisi in 5 grammi e un bilancino per pesare le dosi. E così, sono scattate le manette.