La criptovaluta come nuova forma di investimento: certo, può fruttare anche tanto, ma quanto possiamo rischiare?

Criptovalute (Fonte foto: web)

Investire in criptovalute non è certo un’idea di cui aver sempre paura. Non basta però, solo un po’ di coraggio nel tuffarsi nel mondo delle monete virtuali, perché parliamo sempre di veri e propri investimenti ed i soldi che mettiamo in gioco, sono ovviamente i nostri. Due fratelli che non avevano quasi più nulla per esempio, hanno investito su una criptovaluta ed oggi sono ricchi.

Il problema nasce in due casi: sia quando non si è esperti e si rischia, senza farsi aiutare di perdere molti soldi, che a fidarsi di persone sbagliate, come quelle che si celano dietro ai diversi siti di trading e che non conosciamo di persona. Lì, spesso sono loro a guadagnarci e non noi.

Leggi anche>>> Maxi-furto di criptovalute: i falsi Elon Musk colpiscono ancora

Quanto è facile perdere nel mondo della criptovaluta

Fidarsi dei siti di trading online infatti, non è poi così conveniente, almeno non sempre. Il mondo delle valute elettroniche, piace sempre più e la possibilità di perderci è dietro l’angolo. Ormai, non c’è bisogno di essere super esperti per capire che arrivare ad acquistare oggi buone fette di Bitcoin o Ethereum è praticamente impossibile, con quest’ultimo arrivato a toccare i 4.362 dollari, meno di due settimane fa. Ma ci sono tutte le altre criptovalute, ormai centinaia, ed ecco cosa può accadere a chi investe.

Molti investitori decidono di mettersi in proprio e muniti di tastiera e mouse, intraprendono il loro viaggio, senza sapere effettivamente di chi si stanno fidando. Altri invece, vengono invogliati da diversi broker che tendono a farli “abboccare”, tramite messaggi sui vari social o con e-mail. Lì, chi investe mette tutto nelle mani dell’annunciatore che ha conquistato la sua fiducia, ma non va sempre bene.

Leggi anche>>> Benvenute criptovalute: la spesa del futuro dice addio ai contanti

Gli esperti entrano in mercato al prezzo prestabilito, mentre i soldi dell’investitore meno esperto vengono trattati in un altro modo. Al momento, il Bitcoin, stando alla parola di alcuni esperti, starebbe salendo seguendo il modello detto Stock-To-Flow, lo stesso con cui si trattano materie prime realmente esistenti, come ad esempio l’oro, per intenderci. Questo però è un modello che va bene per gli investitori a lungo termine e per chi può investire somme di un certo tipo, mentre chi si fida ed entra investendo poco credendo di risvegliarsi ricco all’indomani, spesso perde anche i soldi investiti.