Squadre che rischiano di non iscriversi e squadre che rischiano anche di fallire: ci risiamo, cosa sarà del prossimo campionato

Serie A (Fonte foto: web)

Ci sono tanti dubbi sul campionato, anzi sui campionati che saranno. Perché non è solo la Serie A ad attirare l’attenzione. Non solo ci sono già le date di partenza, ma Sky fa ancora la guerra a Dazn, ma molte vicende sono parecchio ingarbugliate, anche dal punto di vista finanziario.

Un esempio a parte è quello della Salernitana, che ha lo stesso proprietario della Lazio e che ha poco tempo per trovare un acquirente, altrimenti non potrà iscriversi alla Serie A. Ma il Covid ha fatto male a molte altre squadre, soprattutto di B e di C, dove i conti rischiano di non tornare.

Leggi anche>>> Serie A, i soldi non bastano mai: 10 milioni di bonus per i tamponi

2021/22: quante squadre possono fallire

Siamo già a conoscenza di diversi club che hanno problemi a pagare gli stipendi, tra cui abbiamo già trattato il caso Juventus, ma anche la neo-scudettata Inter, ha le stesse difficoltà. In attesa di tempi migliori, magari con il ritorno negli stadi del pubblico (che paga un biglietto), è probabile che diverse squadre, anche tra le più importanti, andranno incontro ad un ridimensionamento nei prossimi mesi. I bilanci chiusi il 30 giugno 2020, non hanno sorriso alla Juventus, ma anche ad Inter e Roma.

Tra l’altro la mancanza di disponibilità di Suning per ora, pare non aver trovato appoggi in staff e rosa dei nerazzurri, a cui era stato chiesto di rinunciare a due mesi di stipendio. Ma i club a rischiare, dovrebbero essere addirittura più di 5. Stando alle ultime voci, le società più in difficoltà sarebbero, Inter, Sampdoria, Genoa, Cagliari, Benevento e Crotone.

Leggi anche>>> Serie A 2021/22 a Dazn: ma quali tv lo supportano?

Poi c’è la Serie B, di cui il Crotone farà parte per essere appena retrocesso, con altre tre squadre almeno, che rischiano di non potersi iscrivere al prossimo campionato. E com’era prevedibile, a fare maggiori spese sarebbe stata la C. La Sambenedettese è ormai fallita, mentre potrebbe salvarsi in extremis il Catania, che però cerca acquirenti, ed al quale servono subito 4 milioni di euro.