Conto in banca, in tanti ne hanno soltanto uno, ma può convenire per almeno quattro ragioni, averne anche di più

Carte di credito (Fonte foto: web)

Leggiamo e sentiamo di tutto sui conti corrente. Alcuni hanno paura ad averne anche solo uno, magari pure a causa dei controlli del Fisco che ci lasciano senza tregua. Ma se vi si proponesse di averne anche più di uno?

Vero è che ci sono tante voci che ci fanno spesso temere di perdere i soldi, ma ci sono anche tanti piccoli trucchetti per evitare che i soldi del conto diminuiscano. Ma non solo: avere diversi conti corrente può essere addirittura consigliato. Scopriamo i motivi.

Leggi anche>>> Questo sì, questo no: conti correnti, la top 3 di primavera

Hai un solo conto in banca? Potresti cambiare idea

Iniziamo dall’idea che l’importo che vi troviamo non rappresenta solo le entrate, ma ha anche dei costi. Servizi, dispense e tanto altro infatti, non sono gratuite, ma questi costi sono diversi e facilmente controllabili per ogni conto, quindi potremo tranquillamente averne due. La cosa buona è che per qualunque spesa imprevista, sapremo da quale conto andare a prelevare denaro, conoscendo perfettamente le cifre dell’altro conto, che è restato intatto.

Secondo motivo: ogni istituto ha i suoi vantaggi e le sue promozioni, riservate al cliente. Esempi possono essere dei sistemi di sconto o carte extra oppure gratuite. Questo vuol dire che se ci affiliamo a due banche diverse, possiamo ottenere di tanto in tanto i benefits di una delle due dove abbiamo dei soldi in deposito, sfruttando entrambe al meglio.

Leggi anche>>> Conto corrente, le cose da non fare per proteggere i nostri soldi

Prima di continuare, ecco le operazioni che non possono essere controllate dal Fisco, al di là della banca a cui abbiamo scelto di affiliarci. Tornando sul perché è bene avere più conti, c’è la fila alle ATM. Infatti, avere un solo conto vorrebbe dire che l’unica carta di cui disponiamo potrebbe funzionare o in uno sportello al momento molto affollato, o presente in un’altra parte della città. Di conseguenza saremo costretti ad usare la carta in uno sportello di altre banche e quindi pagare le commissioni.

Infine, avere una sola carta con sé può costare anche un inconveniente che sarà capitato a tutti almeno una volta nella vita. Al momento di pagare con POS, la nostra carta non passa. Disporre di un altro conto significa anche disporre di una carta “di riserva” ed evitare di dover posare di nuovo tutta la merce che ad esempio si voleva comprare al supermercato, o anche di dover rinunciare ad un acquisto online.