Non bisogna aspettare molto, per sentire nuove notizie di Harry e Meghan: ecco stavolta cos’hanno fatto i duchi di Sussex

Harry e Meghan (Fonte foto: web)

Ogni cosa che accade, ma proprio ogni singola cosa, all’interno della Famiglia Reale britannica, è un avvenimento da riportare alla cronaca. Colpa sicuramente dei tempi, con i lettori, sempre più assetati di sapere delle vite da gossip.

In questo caso però, dovremmo dire “di ex componenti della Famiglia Reale”, visto che Harry e Meghan non sono più benvoluti a Buckingham Palace. Forse sono proprio loro a rubare tanto la scena, persino alla Regina, da almeno un anno ad oggi.

Solo pochi mesi fa guadagnarono 150 milioni per una semplice chiacchierata, ed ora la richiesta di soldi per il compleanno di Archie Harrison, che il 6 maggio 2021, ha compiuto due anni. Ma dietro questa richiesta c’è qualcosa di nobile. La popolarità del piccolo principe, sfruttata per opere benefiche. Ecco come.

Leggi anche>>> Famiglia Reale: il patrimonio della “Ditta” che non si può toccare

Harry e Meghan: donate alla Fondazione Archewell

La Fondazione Archewell, prende spunto proprio dal nome del piccolo figlio di Harry e Meghan e già per il secondo anno consecutivo, ha riscosso grandi successi, come avrebbero voluto i due genitori: “Non possiamo pensare a un modo più risonante per onorare il compleanno di nostro figlio. Se ci facciamo vivi tutti, con compassione per coloro che conosciamo e che non conosciamo, possiamo avere un impatto profondo”. La donazione minima, è 5 dollari.

Pur tentando quanto più possibile di non far apparire il viso del piccolo Archie, i genitori del piccolo sfruttano non l’immagine, ma almeno il suo nome, per una campagna di sensibilizzazione al vaccino anti-Covid. Logico che i giovani protagonisti della Megxit non avrebbero avuto bisogno di soldi per comprare regali al piccolo, anche perché il patrimonio di Harry è tutt’altro che esiguo.

Leggi anche>>> Il Principe Filippo ha detto addio alla sua famiglia, non senza una sontuosa eredità

Il simbolo dei 5 dollari corrisponde al costo di una dose di vaccino. I duchi di Sussex hanno poi promesso che ogni donazione di 5 dollari sarà trasformata in una da 20 dollari e che quindi ad ognuna, corrisponderanno ben 4 dosi di vaccino. La distribuzione, sarebbe indirizzata soprattutto a Paesi poveri, dove questa non è neanche iniziata. Per quanto riguarda il suo primo compleanno invece, ad Archie bastò un video, per sensibilizzare e portare donazioni, alla campagna Save With Stories, per Save the Children UK.