La Roma è l’unica italiana in semifinale in quest’anno di cammini in Europa: ecco quanto ci guadagnano i giallorossi

L'Europa League della Roma: quanto vale essere in semifinale
Trofeo Europa League (Fonte foto: web)

Il calcio è in Europa, tra gli sport che muovono più soldi in assoluto. Ecco perché investire in campioni, nonostante i loro ingaggi sempre più alti, potrebbe avere dei tornaconto importanti anche per i presidenti, oltre a far felici tifosi come quelli della Roma. La squadra di Fonseca infatti, ha conquistato ieri dopo il doppio confronto con l’Ajax, la semifinale di Eruopa League. Ma quanto vale?

Certo, ci sono poi gli estremi, dovuti soprattutto alla bravura personale di ogni calciatore di accaparrarsi oltre a lauti ingaggi, anche sponsor e partecipazioni ad eventi, fino a diventare più ricchi di alcune squadre. Come nel caso di Ronaldo, che sfoggia un anello ed un Rolex, da prezzi da capogiro. Ma torniamo al cammino europeo dei giallorossi.

Leggi anche>>> Guadagna quanto Cristiano Ronaldo ma ha solo 9 nove anni

Quanto guadagna la Roma con l’Europa League

Ad oggi, la Roma ha guadagnato dal proprio cammino europeo, ben 20 milioni di euro, dalla prima vittoria nel girone sino alla gara di ieri, che è valsa il passaggio alla prossima semifinale da giocare contro il Manchester United. Ed ecco spiegato come: circa 6 milioni sono dovuti a partecipazione e per il ranking storico, 570.000 euro per ogni partita vinta, più anche 190.000 euro per ogni gara pareggiata.

3.97 milioni invece, era già valso il primo posto nel girone, più 1.5 milioni per aver passato il turno ed essere arrivati ai Sedicesimi, di cui poi passaggio è valso 1.1 milioni di euro. Una volta lì, altri 1.5 milioni di euro più le cifre da risultato singolo, per aver battuto e mandato a casa anche l’ex squadra del tecnico, Fonseca, lo Shakhtar Donestsk che fino ad allora aveva guadagnato più o meno quanto i giallorossi.

Leggi anche>>> Dazn regala un mese dopo il crash: come ottenerlo

Ne sarà felice il patron, Friedkin, che fino ad ora si è assicurato dai risultati dei suoi uomini, il pagamento di almeno due o tre ingaggi dei calciatori che guadagnano di più nella sua Roma. Adesso, logicamente soprattutto per motivi sportivi e non economici, Dzeko & co. puntano alla finalissima. Anche perché non tutti potranno comunque raggiungere il patrimonio di calciatori come Ibrahimovic, l’ultima novità del Festival di Sanremo. Ma in un calcio che è sempre più business appunto, vengono fatti anche questi calcoli. Tornando alla Roma, ieri altri 2.4 milioni sono entrati in cassa grazie all’ingresso alle semifinali, il tutto andrà ad unirsi alla fine, ai circa 4 milioni che verranno elargiti per i diritti tv a fine competizione.