L’Inps annuncia che con puntualità il bonus Covid da 2.400 euro una tantum è già stato pagato, ecco chi deve inviare la domanda

Inps (Fonte foto: web)

Il Bonus Covid da 2.400 euro è in fase di pagamento. Per alcuni anzi, ha già trovato la strada, come annuncia la stessa Inps e come avevamo annunciato ad inizio settimana. Il pagamento automatico dell’indennità una tantum è già partito per tutti.

L’Ente, lo ha annunciato con il messaggio 1452 del giorno 8 aprile 2021. Sono stati quindi pagati i bonus per i beneficiari di quelli precedenti del Decreto Ristori, che non avevano bisogno di inviare domanda, grazie al messaggio del 25 marzo.

Leggi anche>>> Bonus vacanze 2021: c’è ancora poco tempo per sfruttarlo

Partito il pagamento automatico del bonus Inps

Da ricordare che invece, avrà bisogno di presentare domanda, chi non ha usufruito dei bonus precedenti e per l’invio della domanda, c’è da rispettare la scadenza del 30 aprile 2021. Per ora però, sul sito dell’Inps non è ancora avviata la procedura. Da ricordare ancora una cosa, che tra le ultime comunicazioni dell’Inps, c’è quelle inerente il bonus per problemi di vista 2021.

Intanto, per chi ne avesse già avuto diritto, il pagamento automatico del bonus Covid da 2.400 euro è già arrivato, pensato nel Decreto Sostegni. Per capirci, chi non ha avuto bisogno di presentare domanda ed è stato già accontentato dal pagamento, è chi si può dire beneficiario del bonus introdotto dagli articoli 15 e 15-bis del Decreto Legge 28 ottobre 2020, n. 137.

Leggi anche>>> Bonus cashback, sarà in base al reddito: il meccanismo

L’Inps, si è preoccupata di saldare il bonus da ricevere una tantum, per queste categorie di lavoratori: stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; intermittenti; autonomi occasionali; incaricati alle vendite a domicilio; lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; dello spettacolo; dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali.