Ora legale, si dice nuoccia alla salute: sarà vero?

Non avremmo mai immaginato che un’ora di cambiamento d’ora all’anno possa cambiare le cose, eppure ecco i risultati

Orario Big Ben (Fonte foto: web)

I più informati sapranno che presto molte nazioni decideranno di abbandonare l’ora legale. L’Italia troverà come al solito, il nuovo orario al termine dell’ultimo week end di marzo, ma non sarà l’ultima volta. Infatti il nostro, è uno dei pochi Paesi che potendo scegliere, ha comunicato all’Unione Europea, che manterrà la classica alternanza dell’ora legale.

Stavolta, con l’arrivo della Primavera, le giornate saranno sempre più lunghe, ma nella notte tra il 27 ed il 28 marzo, perderemo un’ora di sonno. Le lancette dei classici orologi andranno un’ora avanti, mentre gli orari degli smartphone moderni si aggiornano ormai da sé. Secondo alcuni studi però, il fuso orario fa male, così come nuoce alla salute lo smart working, se prevede la reperibilità h24.

Leggi anche>>> Questo vino è pericolosissimo: lotti ritirati in tutta Italia

Ora legale: in quale misura fa male

Una volta l’anno si dorme un’ora in meno, una volta l’anno dormiremo un’ora in più. Due giorni solo su 365 possono far veramente male alla salute? La risposta è sì, secondo quanto emerge dagli studi di Neuroscience Letters, il sonno viene comunque disturbato, su larga scala. Infatti, alcuni soggetti soffrono maggiormente il cambio d’ora rispetto ad altri e le conseguenze sul sonno, durano più di una singola notte.

In più, e questo ci potrebbe sconvolgere, il fuso orario per alcuni potrebbe persino essere pericoloso. Sempre secondo alcuni studi scientifici infatti, i mini jet leg sofferti da alcune persone, non solo portano queste ad essere meno efficaci sul lavoro in alcuni casi, ma a fare meno attenzione su diverse cose. Questo vuol dire, che in molti lo sono anche alla guida di un veicolo, diventando quindi pericolosi per sé stessi e per gli altri.

Leggi anche>>> È reato fotografare chi ozia al posto di lavorare?

Ed ancora, un’ora persa potrebbe addirittura aumentare il pericolo infarto. Non farà piacere sapere che tutti questi pericoli derivano da una cosa che non possiamo scegliere, su alcuni casi però ci possiamo mettere del nostro. Come imparare ad usare il pc e non tenerlo costantemente sulle gambe, altra cosa che nuoce gravemente. A proposito ancora di ora legale, un altro dato che non avremmo mai immaginato: uno studio australiano ha riscontrato un aumento dei suicidi nella prima settimana di ora legale, ed al ritorno all’ora solare.