Molte famiglie italiane hanno un cane, nella maggior parte dei casi di piccola o media taglia, ma qual è il costo mensile per il suo mantenimento?

Fonte foto web

I nostri animali domestici sono per noi parte integrante della famiglia, li amiamo come figli e faremmo per loro qualunque cosa, incluso spendere un bel po’ di soldini per il loro benessere, ma esattamente quanto incide avere un cane sulle spese mensili?

Chi possiede animali domestici di solito deve preventivare una serie di costi da sostenere con costanza. Per quanto si possa mirare al risparmio ci sono alcune voci di spesa che non si possono assolutamente evitare.

Prima fra tutte quella relativa agli alimenti. Per quanto attualmente si possa scegliere fra una vasta gamma di cibi per cani occorre tuttavia prestare attenzione all’alimentazione. Si consiglia difatti di attenersi alle norme relative alla nutrizione degli animali che il Ministero per la salute e la sicurezza alimentare dispone.

Il fabbisogno alimentare di un anno di un cane di piccola taglia si aggira intorno ai 400 €, se invece il cane dovesse essere più corpulento o comunque di taglia media, si parla di 600 € di cibo all’anno. Più il cane è grosso, più avrà bisogno di cibo.

LEGGI ANCHE >>> Ventidue anni di Euro, come sarà il futuro della moneta unica?

LEGGI ANCHE >>> Gli italiani non sono più attratti dai saldi, quest’anno si spenderà un miliardo in meno

Quanto costa mantenere un cane tra cibo, veterinario e toelettatura?

Se esporrete quotidianamente il vostro cane a cibi di qualità scadente è assai probabile che prima o poi possa accusare disturbi gastrointestinali. Ciò inevitabilmente comporterà il ricorso alle cure del veterinario che manderanno in fumo i margini di risparmio sull’acquisto del cibo.

Anche le visite veterinarie che bisogna pur effettuare per garantire benessere fisico al quadrupede hanno un’incidenza rilevante sulla spesa annuale.

A questo bisogna aggiungere la necessità di vaccini, trattamenti antiparassitari e altri interventi non ordinari che fanno lievitare i costi. In media il proprietario di un cane potrebbe arrivare a spendere una somma di denaro pari all’incirca a 200 euro per questi costi fissi.

Ci sono poi le spese di toelettatura che per i cani di piccola taglia si mantengono al di sotto dei 70 euro. Solitamente si parte da un minimo di 20 euro per un bagno e da 40 euro per il taglio del pelo. Il cane di taglia più grossa invece richiede un esborso di denaro più alto che si attesta attorno agli 80 euro se si effettua un taglio del pelo con le forbici.