Il Bonus 200 euro raggiunge nuove categorie: a chi va il regalo d’agosto?

Il Decreto Aiuti Bis allarga la platea dei beneficiari del Bonus 200 euro inserendo categorie inizialmente escluse dalla misura.

Scopriamo i cittadini che potranno inaspettatamente ricevere il Bonus dal valore di 200 euro una tantum grazie al DL Aiuti Bis.

Bonus 200 euro
Adobe Stock

Pochi giorni fa l’approvazione del Decreto Aiuti Bis, la misura studiata dal Governo per sostenere gli italiani contro l’inflazione. Gli interventi inseriti nel DL sono numerosi, alcuni importanti altri fumo negli occhi – si pensi agli aumenti degli stipendi e delle pensioni. Tra i punti del provvedimento troviamo l’ampliamento della platea dei beneficiari del Bonus da 200 euro erogato una tantum per combattere i rincari. Dal mese di luglio i versamenti sono iniziati e coinvolgeranno, secondo i piani iniziali, parte dei lavoratori dipendenti, i pensionati, i percettori di Reddito di Cittadinanza, i disoccupati Naspi, Dis-COLL e agricoli, i lavoratori autonomi, i venditori porta a porta, i lavoratori dello spettacolo, colf e badanti. Alla lista si aggiungono con il Decreto Aiuti nuove categorie di persone.

Bonus 200 euro, i nuovi destinatari

Durante il mese di luglio si è vociferato su un possibile prolungamento del Bonus 200 euro fino a dicembre per aumentare gli stipendi e le pensioni dei cittadini. L’idea, però, non è stata realizzabile a causa della mancanza di fondi a sostegno della misura. In sostituzione, il Governo ha deciso di aumentare il numero dei beneficiari coinvolgendo gli esclusi.

Potranno ottenere i 200 euro i lavoratori dipendenti che non hanno beneficiato dello sgravio contributivo dello 0.8% durante i primi mesi dell’anno. Questi erano rimasti fuori dalla prestazione pur avendo uno stipendio mensile lordo inferiore a 2.692 euro. Parliamo di chi ha usufruito della maternità tra il 1° gennaio e il 23 giugno 2022, degli assenti per congedi parentali, dei lavoratori in cassa integrazione, degli assenti per malattia di un figlio o per malattia propria o infortunio. Inviando lautocertificazione al datore di lavoro, anche questi dipendenti potranno ricevere il Bonus nella busta paga di ottobre.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La lista si allunga

Nessuna domanda da inviare per i collaboratori sportivi beneficiari di almeno una delle indennità a loro dedicate durante la pandemia. Sport e Salute si impegnerà per erogare i 200 euro avvalendosi di un fondo di 30 milioni di euro. Altra categoria ammessa al beneficio sono i precari mentre è in corso la valutazione della proposta del Ministro Andrea Orlando di inserire nella lista dei beneficiari i dottorandi, gli assegnisti di ricerca e i pensionati usciti dal mondo del lavoro lo scorso 1° luglio.