Reddito e pensione di cittadinanza, ci siamo: i pagamenti di aprile

Quando verranno erogati il reddito e la pensione di cittadinanza nel mese di aprile 2022? Il dubbio riguarda la festività del 25 aprile e la possibilità che interferisca con i pagamenti.

Domanda legittima posta dai percettori dell’RdC e della pensione di cittadinanza è se ad aprile ci saranno ritardi nell’erogazione della consueta ricarica mensile.

pagamenti inps bonus 800 euro
Foto © AdobeStock

Ogni mese i pagamenti INPS sono numerosi in relazione alle misure attivate dal Governo per sostenere economicamente i cittadini che si trovano in condizioni di difficoltà. I percettori hanno delle scadenze consuete ed altre che, invece, potrebbero variare per problematiche o variabili di varia natura. Il pagamento dell’Assegno Unico Universale, ad esempio, comincia ad essere erogato verso la metà del mese ma alcuni percettori potrebbero vedere il versamento solo negli ultimi giorni del mese o non vederlo affatto in caso di errori nell’invio della domanda o di ritardo nell’inoltro. La Naspi è un’altra misura erogata in giorni differenti dato che è legata alla data di invio della richiesta di indennità. Per la pensione e il reddito di cittadinanza ci sono, invece, due date mensili fisse che solamente in casi eccezionali potrebbero variare. Uno di questi è la contemporaneità con un giorno festivo.

Reddito e pensione di cittadinanza, quando i pagamenti di aprile?

Le date di riferimento per il pagamento della ricarica mensile dell’RdC e della pensione di cittadinanza sono due. La prima è il giorno 15 per i percettori che ricevono la ricarica per la prima volta, per coloro che hanno chiesto il rinnovo dopo i 18 mesi e per chi deve ricevere gli arretrati. La seconda data, valida per tutti gli altri percettori, è il 27 del mese.

Per il mese di aprile, l’INPS ha comunicato che inizierà ad effettuare le erogazioni a partire dal giorno 24 – dato che il 25 è festivo – con la ricarica sulla carta che avverrà a partire dai giorni immediatamente successivi. Le date dei versamenti, dunque, possono variare di uno/due giorni tra un percettore e l’altro.

La doppia ricarica di aprile

Il giorno 27 dovrebbero iniziare ad entrare sulle carte dei percettori di reddito e pensione di cittadinanza le ricariche mensili. In realtà, ci sarà una doppia ricarica per tutti i cittadini che dovranno ricevere l’ultimo pagamento dell’Assegno Unico temporale. La somma spettante per i figli a carico, infatti, verrà erogata in contemporanea all’RdC e dal mese di maggio, invece, si potrà ricevere direttamente sulla carta l’Assegno Unico Universale compreso di eventuali arretrati.