Bonus e agevolazioni, ISEE più alto per combattere i rincari

Bonus e agevolazioni, l’accesso è possibile con ISEE più alto. La decisione è stata presa per combattere i rincari di luce e gas. 

Aumentano i beneficiari degli sconti sull’energia elettrica e sul gas grazie ad un innalzamento dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente.

bonus ISEE
Adobe Stock

Gli importi elevati delle bollette dei primi mesi del 2022 hanno messo in difficoltà tante famiglie e imprese. I rincari del prezzo della luce e del gas, ormai alle stelle, si sono fatti sentire pesantemente in bolletta e molti cittadini non sono riusciti a far fronte alla spesa. Davanti ad un aumento del 15% delle bollette insolute e alle molte richieste di rateizzazione, l’intervento del Governo si è reso necessario e i primi effetti si stanno facendo sentire. Vediamo quali sono le modifiche messe in atto per aiutare la popolazione ad affrontare i rincari.

Bonus e agevolazioni, l’ISEE si alza

Il Decreto Legge dello scorso 22 marzo 2022 ha previsto l’innalzamento dell’ISEE per l’accesso al Bonus sociale. Parliamo dell’agevolazione che permette ai beneficiari di approfittare di uno sconto nelle bollette di luce e gas. Ora la platea dei beneficiari si amplia per aiutare un numero maggiore di famiglie ad affrontare gli aumenti generali. Da 8.265 euro l’ISEE arriva fino a 12 mila euro coinvolgendo 5 milioni di nuclei familiari. L’indicatore, poi, sale a 20 mila euro per le famiglie con almeno quattro figli a carico. Alla misura, poi, accedono i percettori del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza.

La modifica resterà in vigore fino al 31 dicembre dell’anno in corso e non occorrerà fare domanda per accedere alla prestazione. Lo sconto verrà applicato automaticamente in bolletta a condizione che il cittadino abbia inviato DSU e calcolato l’ISEE nei mesi precedenti. Per quanto riguarda l’importo dell’agevolazione si stima un 30% sull’energia elettrica e un 15% sul gas con riferimento alla spesa annuale.

Cosa aspettarci nel mese di aprile

Le previsioni prospettano un aprile più leggero per tutti i cittadini, non solo per i beneficiari del Bonus Sociale. Un primo taglio sui costi di luce e gas, infatti, dovrebbe registrarsi anche se si rimarrà su cifre decisamente più elevate rispetto a quelle di qualche mese fa. Si stima una diminuzione del 10,2% per la luce rispetto ai costi dei primi tre mesi del 2022 e del 10% per il gas. Il calo è possibile grazie alla diminuzione dei costi dell’energia elettrica e all‘azzeramento degli oneri di sistema da parte del Governo sia per la luce che per il gas. Una manovra da 3 miliardi di euro che permetterà di pagare meno rispetto alle bollette di febbraio/marzo ma rimanendo ugualmente su cifre alte. Ricordiamo, dunque, che ognuno di noi ha la possibilità di rinforzare il risparmio facendo attenzione all’uso degli elettrodomestici, al consumo del gas e approfittando dei trucchi per fare la spesa senza svuotare il portafoglio.